Bando periferie: ritornando i fondi per le regioni

Tornano alle Regioni i soldi del discusso Bando Periferie. Una buona notizia che arriva a seguito della Conferenza unificata Stato-Regioni di ieri e che quindi riporterà a Verona i 18 milioni di euro per la riqualificazione di Veronetta. Il vicesindaco Zanotto: “I cantieri partiranno nel 2020”.

Marcia indietro del governo sul bando periferie da 1,6 miliardi di euro. La notizia arriva dal presidente di Anci, Antonio Decaro, al termine della Conferenza unificata Stato-Regioni svoltasi ieri. Una vittoria soprattutto per il Veneto e, in particolare, per Verona che aspettava fondi per ben 18 milioni di euro. Soldi che rischiavano di non arrivare a causa del decreto Milleproroghe.

La riqualificazione nella città scaligera riguarda il quartiere universitario di Veronetta dove i fondi serviranno per il restauro del Palazzo Bocca Trezza, in via XX Settembre, e per il Silos di Levante all’interno della caserma di Santa Marta. Soddisfatto il vicesindaco Luca Zanotto, il quale già qualche settimana fa si era detto fiducioso nei confronti del governo, e che ha annunciato la partenza dei lavori di riqualificazione, come da programma, entro il 2020.