Bancomat esploso in via Mantovana, rubati almeno 10 mila euro

Attorno alle 2.25 della scorsa notte la sede della Banca Veronese Credito Cooperativo di Concamarise è stata fatta esplodere.

Alcuni residenti hanno riferito che, poco prima, alcune persone sono state viste nelle immediate vicinanze della banca.

Si è riuscito ad accertare che alcuni dei responsabili – uno dei quali armato – sono saliti a bordo di un’auto e si sono allontanati a forte velocità in direzione di Dossobuono, mentre solo uno è scappato a piedi verso via Cormons.


Gli accertamenti effettuati sono compatibili con l’ipotesi che le esplosioni siano state due: una all’interno del bancomat – che ne ha provocato la completa distruzione – e un’altra nell’area d’ingresso della banca – che ha divelto le porte d’accesso. 

Il primo sopralluogo ha consentito di accertare che la cassetta di sicurezza, contenente probabilmente 10.000 euro in contanti, era stata asportata dai rapinatori. La cifra corretta, tuttavia, rimane ancora da verificare con la Direttrice della filiale. Grazie alle dichiarazioni di quest’ultima, inerenti gli accessi alla banca di clienti sospetti negli ultimi giorni, gli inquirenti hanno raccolto ulteriori elementi di indagine.  

I filmati delle telecamere, inoltre, potranno fornire indicazioni utili per ricostruire compiutamente l’accaduto. Gli agenti della Squadra Mobile hanno avviato le indagini.