Bancarotta fraudolenta, tre persone a giudizio

Al termine di un’indagine della Gdf coordinata dal pm Marco Imperato, la Procura di Modena ha chiesto il giudizio per tre persone per bancarotta fraudolenta e reimpiego di proventi illeciti. Sono contestate responsabilità nel fallimento di due srl modenesi, con il coinvolgimento di una terza società, nel settore delle costruzioni.

Dall’analisi della documentazione bancaria e dall’audizione di testimoni, tra cui il curatore fallimentare, è emerso come i tre avrebbero inizialmente ‘drenato’ dalle società fallite liquidità per 400mila euro, parte della quale è stata veicolata a favore di una collegata, anch’essa sottoposta a procedura concorsuale. È stata poi accertata anche per quest’ultima una distrazione, con prelievi di contanti, di 127mila euro. È stato scoperto inoltre che con la liquidità era stato acquistato un complesso immobiliare dal valore di 325mila euro, ora sequestrato, nel Comune di Bondeno (Ferrara): quattro appartamenti, quattro autorimesse, due terreni e una piscina. (Ansa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.