Bambini e soffocamento, a lezione con la Croce Rossa

Sono in aumento gli incidenti per soffocamento in ambito domestico. Per questo la Croce Rossa italiana ha pensato ad una lezione di formazione gratuita fissata per sabato per prevenire tali episodi

Sono ancora molte purtroppo, le vittime di incidenti definiti accidentali che avvengono tra le mura domestiche. Tra queste sempre più bambini fino ai 4 anni che ancora troppo spesso perdono la vita per soffocamento, quindi per aver inalato corpi estranei o semplicemente cibo. Queste situazioni causerebbero, secondo i dati Istat, il 27% dei decessi nei bambini da 0 a 4anni, in quanto chi assiste al tragico episodio spesso non sa come reagire o non è adeguatamente formato per intervenire o richiedere l’intervento dei soccorsi. Cibo, ma anche giochi, caramelle e palline di gomma. Tutti elementi che se ingeriti bloccano le vie aeree e se non vengono rimosse d’urgenza, possono portare a conseguenze gravi anche a livello cerebrale, soprattutto nei bambini. Per questo la Croce Rossa italiana ha pensato ad una giornata di formazione ad ingresso gratuito, fissata per sabato 9 dicembre alle 15.30 in Gran Guardia. Durante l’evento, inserito all’interno di un più ampio progetto di incontri sulla sicurezza organizzati dalla Croce Rossa, si parlerà di manovre salvavita pediatriche per poi fare il focus sul sonno sicuro, e le dieci regole per prevenire la morte prematura in culla.

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK