Ballottaggio Verona: Sboarina incassa il sostegno di Paola Barollo

Il 26 giugno si vota a Verona per il ballottaggio fra Damiano Tommasi e Federico Sboarina. Paola Barollo, candidata a sindaco al primo turno per Costituzione Verona Libero Pensiero, annuncia il sostegno a Sboarina.

Federico Sboarina e Paola Barollo
Federico Sboarina e Paola Barollo

Paola Barollo, candidata a sindaco al primo turno per Costituzione Verona Libero Pensiero, annuncia il sostegno a Federico Sboarina al ballottaggio. Si attendono dichiarazioni della ex candidata, che al primo turno ha ricevuto 443 voti, ovvero lo 0,41%.

A questo link l’intervista che aveva rilasciato nei nostri studi di Radio Adige Tv. In quell’occasione, del suo gruppo Costituzione Verona Libero Pensiero, aveva spiegato: «Questo nome è nato perché pensiamo che tutti i diritti si basino sulla Costituzione italiana e crediamo molto nel libero pensiero e quindi nella libertà di parola e nella libertà di ogni singolo individuo nella gestione della propria vita, sempre nel rispetto degli altri, ovviamente. Il gruppo ha trovato me tramite delle conoscenze. Abbiamo fatto una chiacchierata insieme e mi sono stati spiegati i punti focali del gruppo e il programma e mi sono riconosciuta in questa lista».

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE E LE INTERVISTE
SULLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE A VERONA
DI GIUGNO 2022

Verona per la libertà sceglie di non sostenere alcun candidato

Maurizio Cutolo, Francesca Menin, Alberto Zelger - Verona per la libertà
Maurizio Cutolo, Francesca Menin, Alberto Zelger alla presentazione del comitato Verona per la libertà

Scelta diversa invece per il comitato promotore di “Verona per la libertà“, una delle tre liste a sostegno di Alberto Zelger. La lista, che ha ricevuto 995 voti a fronte dei 2857 del candidato Zelger, ha fatto sapere di non voler sostenere alcun candidato al ballottaggio: «Al di là della validità e dell’accoglienza o meno di alcune proposte, conosciamo le lusinghe quando ci sono in ballo milioni di euro e quando si promette oggi per poi non riuscire più a mantenere domani “per cause non dipendenti dalla propria volontà”» scrivono in una nota.

«Per questo Verona per la Libertà non sosterrà mai nessun candidato sindaco già allineato alla narrativa che accompagna l’avvento del nuovo ordine mondiale. Non siamo riusciti ad entrare in Consiglio Comunale da uomini e donne liberi? Ritorneremo nella piazza per moltiplicarla, visto il futuro che ci aspetta» conclude il comunicato di Verona per la libertà.

Alberto Zelger, che oltre a “Verona per la libertà” era sostenuto da “Zelger Sindaco” e “Popolo della Famiglia”, aveva invece lasciato la porta aperta a un sostegno al candidato che avesse accolto alcune delle istanze proposte.

LEGGI ANCHE: Damiano Tommasi, la partita perfetta

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?👉 È GRATUITO!👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv