Ballarin, Riders Meet Rally: «Vogliamo rifarlo in Lessinia»

Il presidente di WithU Matteo Ballarin ha raccontato ai nostri microfoni le sensazioni e le emozioni il giorno dopo dell’evento Riders Meet Rally, e la voglia di riproporre l’edizione 2022 in Lessinia.

“Riders Meet Rally 2”, l’evento che si è svolto ieri a Erbezzo durante tutta la giornata, è il focus della puntata di Buongiorno Verona Live di oggi. L’evento ha unito sia le moto che le macchine da rally, un evento molto seguito. Per fare un bilancio della giornata di ieri abbiamo parlato con Matteo Ballarin, presidente di WithU.

Leggi anche: Riders meet Rally 2, DJ Ringo: «La colonna sonora di questo evento? Il rock ‘n roll»

«È andata benissimo, siamo stati fortunati con il tempo: dopo il diluvio di martedì ieri c’è stato bel tempo tutto il giorno. Ha iniziato a piovere subito dopo la fine dell’evento. Siamo stati super contenti, gli ospiti, i piloti, anche Umberto Scandola: tutti si sono divertiti e la domanda che mi è stata posta più spesso è stata: “Replichiamo anche l’anno prossimo, vero?”».

A rendere ancora più suggestivo l’evento è stata la cornice dei monti lessini: «La cornice di Erbezzo era meravigliosa. È stato bello vedere persone che non conoscono la Lessinia rimanerne innamorati. C’è tanta voglia di rifare l’evento in Lessinia: la comunità ha partecipato attivamente, i ristoratori, il sindaco e il consiglio comunale. Gli spettatori più carini erano gli anziani della casa di riposo, che dalle finestre e dal giardino hanno assistito con entusiasmo e piacere. La voglia di tornare a fare qualcosa dal vivo è forte in tutti noi: sia da noi organizzatori, sia dagli spettatori. Avere un contatto con i propri idoli è un desiderio forte in tutti noi. Il calore trasmesso è stato veramente forte».

I giovani motociclisti si sono dimostrati anche ottimi piloti di rally, come racconta Ballarin: «L’approccio di apprendimento giro dopo giro è stata la cosa migliore da vedere nei giovani piloti: piano piano hanno preso confidenza con il veicolo e se la sono cavata davvero bene. L’unico che ha fatto errori di guida è stato Umberto Scandola, mentre guidava con Diletta Leotta».

L’emozione di stare accanto al big del rally Umberto Scandola è indescrivibile: «Stare accanto a Scandola è una strana sensazione: sai di essere nelle mani di un professionista, ma tu da inesperto ti spaventi molto facilmente e sei sempre sull’attenti».

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?👉 È GRATUITO!👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv