Bacciga contro Prof di Storia: “Discrimina”

Il consigliere di Battiti, che a fine luglio aveva scatenato una bufera con il suo saluto romano in consiglio comunale, risulta iscritto alla facoltà magistrale di Storia. Oggi ha puntato il dito contro due professori dell’ateneo scaligero:”Sono i primi ad aizzare l’odio”.

Nel mirino di Andrea Bacciga Lorenzo Bernini, professore associato di Filosofia politica e Gian Paolo Romagnani, professore ordinario di Storia moderna oltre che direttore del dipartimento della Facoltà di Lettere di Verona. In un post su facebook Bernini, il 17 settembre scorso, ha ironizzato sulla eventuale reazione di Forza Nuova alla riprogrammazione del convegno sui richiedenti asilo LGBT, il professore, nonché collega, Romagnani ha commentato il post scrivendo:”[…] Parteciperà attivamente l’avvocato Bacciga (che non è di Forza Nuova ma forse un po’ peggio) ora nostro studente della laurea magistrale in storia (… io lo aspetto al varco a fare l’esame con me)”. Di tutta risposta, oggi il consigliere ha tenuto una conferenza stampa dal titolo “Università di lettere o di bolscevismo?”, precisando che non succede niente “quando a discriminare sono quelli di sinistra”.

Sul fatto è intervenuto con una nota anche il sindaco Federico Sboarina definendo il commento del professore “inaccettabile da parte di chi ha un ruolo pubblico”.  “Non è accettabile che un docente universitario discrimini uno studente sulla base delle simpatie politiche, tra l’altro fatto da chi si professa paladino della tolleranza. Invece, il post su Facebook del professor Romagnani, che è anche la più alta carica del dipartimento di Culture e civiltà, nei confronti dell’avvocato Bacciga è decisamente intollerante. Chi ha un ruolo pubblico, e delicato nella formazione dei giovani, farebbe bene ad avere atteggiamenti più imparziali e un uso più consono delle parole”.