Avevano rapinato un minorenne a novembre, arrestati

Sono finiti in manette i due ragazzi che nel novembre scorso si erano resi responsabili di una rapina aggravata ai danni di un minorenne in centro a Verona. I due gli avevano rubato cellulare e giubbotto minacciandolo con un coltello.

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Verona Principale hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Verona su richiesta della locale Procura della Repubblica, traendo in arresto due giovani maggiorenni ritenuti responsabili di rapina aggravata”, commessa nel centro storico a danno di un minorenne.

L’evento risale allo scorso novembre: in quell’occasione i due aggressori bloccarono in pieno giorno la vittima mentre camminava da sola lungo una strada pubblica e la obbligarono, sotto minaccia di un coltello, a farsi consegnare il giubbotto e lo smartphone.

Le successive indagini, condotte dai carabinieri hanno permesso di individuare i colpevoli e di rinvenire parte della refurtiva presso l’abitazione di uno dei due. Inoltre, nel corso delle perquisizioni domiciliari, un indagato è stato trovato in possesso di un telefono cellulare, oggetto di altro furto denunciato.

Il quadro che è emerso ha permesso al G.I.P. del Tribunale di Verona di emettere la misura di custodia cautelare in carcere.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv