Aveva estorto denaro a un anziano, condannato al carcere un 50enne

È stato incarcerato il 50enne che nel 2015 aveva estorto denaro a un anziano di Grezzana. L'uomo, che si trovava ai domiciliari, è stato portato ieri nel carcere di Montorio.

estorsione grezzana

I Carabinieri di Negrar di Valpolicella hanno tratto in arresto E.J.A., 50enne cittadino marocchino da anni residente in provincia di Verona, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso il 18 ottobre scorso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Verona, scaturito dalla condanna a 4 anni di reclusione e tremila euro di multa per una estorsione commessa nel 2015.

L’uomo, che all’epoca era venditore ambulante, aveva preso di mira un anziano di Grezzana, nei confronti del quale aveva messo in opera una lunga serie di dispetti e molestie, pretendendo di farli cessare solo dietro il pagamento di una cospicua somma di denaro. Arrestato in flagranza di reato e poi condannato definitivamente nel 2018, il 50enne aveva fruito del beneficio della sospensione dell’esecuzione della pena in attesa della pronuncia del Tribunale di Sorveglianza di Venezia in merito all’applicabilità di pene alternative al carcere.

Leggi anche: Ricercato per sfruttamento della prostituzione. Arrestato a Villafranca

Con ordinanza del 29 settembre 2021, il Tribunale di Sorveglianza di Venezia ha rigettato l’istanza di affidamento in prova ai servizi sociali proposta dall’interessato e ha dichiarato l’inammissibilità della detenzione domiciliare, stabilendo che E.J.A., al netto del periodo di custodia cautelare, debba scontare in carcere il residuo pena di anni 3, mesi 1 e giorni 21 di reclusione.

L’ordine di carcerazione è stato trasmesso il 22 ottobre 2021 ai Carabinieri di Negrar di Valpolicella, dove l’uomo aveva fissato la sua ultima residenza e dove, il giorno stesso, è stato rintracciato e tratto in arresto.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM