Aveva circuito un operatore scolastico: arrestato 52enne

Arrestato per circonvenzione di incapace un uomo di 52 anni, residente in Provincia di Verona, che ha spillato 30mila euro ad un 57enne affetto da una patologia psicofisica. L’uomo è stato arrestato nei giorni scorsi dalla polizia.

Voleva licenziarsi dal lavoro che amava, vendere il proprio appartamento e trasferirsi all’estero. Questo era il piano di un collaboratore scolastico di Chievo di 57 anni che, nelle scorse settimane, è stato circuito da un uomo, un certo Antonio incontrato in un bar in zona, il quale l’aveva convinto a investire circa 30mila euro in Romania.

Un comportamento insolito, notato in un primo momento dalla preside dell’istituto dove lavora la vittima e, successivamente dal migliore amico del 57enne, secondo il quale da qualche mese l’uomo, affetto da ipoevolutismo psicofisico, si era chiuso in se stesso. Immediato l’intervento dei servizi sociali che hanno avvertito la polizia scaligera. La vittima è stata così portata in Questura, dove ha raccontato di essere d’accordo con “l’amico” per ritirare altri 38mila euro dal conto corrente postale per un ulteriore investimento all’estero. D’accordo con l’uomo, gli agenti si sono quindi hanno atteso l’arrivo del malvivente, il quale è stato trovato in un bar vicino all’ufficio postale in possesso delle chiavi dell’auto del 57enne e di una tessera postamat di cui non è stato in grado di spiegare la provenienza. L’uomo, originario della Sicilia ma residente in Provincia di Verona, è stato arrestato.

Guarda il servizio: