Autonomia regionale, poca intesa al Governo. Zaia: «Scuse inutili»

Dopo le polemiche a distanza tra i vicepremier Di Maio e Salvini per le province, ieri i toni si sono accesi anche sulla questione “autonomia”, che sembra essere ad un punto morto. Il governatore del Veneto Luca Zaia: «È finito il tempo delle scuse».

Continua su toni accesi la discussione al governo sul tema dell’autonomia regionale. Ieri a Cantù, durante un comizio, il vicepremier Matteo Salvini ha detto di auspicare una veloce approvazione del Consiglio dei Ministri alle autonomie regionali richieste da Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Di altro avviso sembra Luigi Di Maio, che ha palesato dubbi su una possibile «spaccatura del Paese a metà».

Sulla vicenda si è espresso anche il governatore del Veneto, Luca Zaia, che sul suo profilo Facebook ha parlato di «scuse inutili. Ci sono già tutti i correttivi, tutte le garanzie, nell’intesa. Se qualcuno continua a guardare il dito mentre gli si indica la luna, non sappiamo davvero più cosa dirgli. L’autonomia, volenti o nolenti, costituirà una pagina di storia di questo Paese».

🔴 In merito alla nostra richiesta di #AUTONOMIA, pensare che si possa continuare a buttare la palla a fondo campo e…

Geplaatst door Luca Zaia op Zondag 28 april 2019