Una mappa per scoprire la Verona East side

Una mappa turistico – didattica e tre nuovi percorsi per scoprire a piedi, partendo dalla stazione di arrivo della funicolare, le bellezze della zona est di Verona. La semplice guida si chiama “La Funicolare. Verona East side” ed è pensata per far conoscere, a turisti e veronesi, una porzione meno nota del territorio cittadino. In particolare, i quartieri di San Giovanni in Valle e Veronetta con i loro monumenti, edifici e giardini, ricchi di importanti testimonianze storiche, artistiche e naturali.

Il progetto, che unisce trekking urbano e scoperta della nostra città, è stato presentato a palazzo Barbieri dall’assessore alla Cultura, dal presidente e dal direttore di Agec, che è partner dell’iniziativa, dal consigliere capogruppo di Verona Civica Tommaso Ferrari e dal presidente dell’associazione Quartiere Attivo Davide Peccantini, che ha curato la realizzazione dei percorsi.

Il punto di partenza dei tre percorsi urbani è la funicolare di Verona. Una volta giunti alla stazione di arrivo e, dopo aver goduto del panorama da Castel San Pietro, l’invito è quello di proseguire lungo le strade che si snodano nella zona collinare e che scendono verso la città.

“L’idea che sta alla base del progetto – ha detto l’assessore alla Cultura – è quella di proporre itinerari alternativi, rispetto a quelli già noti ai turisti, e di valorizzare il grande patrimonio di bellezza custodito nei quartieri che stanno al di fuori dall’ansa dell’Adige. In questo modo, spostiamo i flussi turistici dal centro e diamo una risposta a quei visitatori, il cui numero è in crescita, che richiedono esperienze più vere e più legate alla conoscenza del territorio che stanno visitando. Il Comune si fa carico di realizzare la segnaletica per i diversi percorsi”.

Il progetto, quindi, rientra tra le iniziative dell’Amministrazione che puntano a valorizzare i quartieri storici di Verona e che fanno scoprire a cittadini e turisti angoli autentici, ricchi di tradizione e storia della nostra città.

La mappa è già stata stampata in 6 mila copie, in italiano e inglese, ed è distribuita nell’ufficio Iat di piazza Bra. Ma come anticipato dal presidente di Agec, «si potrà trovare nelle stazioni di arrivo e partenza della funicolare e, in futuro, anche nelle 13 farmacie comunali».

La piantina fornisce informazioni di tipo storico, culturale e naturalistico oltre a indicazioni che esplicitano le difficoltà del tragitto di trekking urbano (da facile a medio) accompagnate dai tempi di percorrenza, in modo che ciascuno possa scegliere in base alle proprie necessità.