Salvi gli speleologi intrappolati nella grotta

speleologi in grotta

Si è concluso l’intervento di recupero del gruppo di 5 speleologi che era rimasto ore fa intrappolato nell’Abisso di Bifurto, una grotta nel cosentino, per un’improvvisa ondata di piena. Anche gli ultimi tre sono stati riportati in superficie. «Stanno tutti bene e non c’è stato bisogno di intervento medico», dice all’ANSA Giacomo Zanfei, presidente del Soccorso alpino e speleologico della Calabria.

L’Abisso del Bifurto, detta anche “Fossa del Lupo”, è un profondissimo inghiottitoio che scende in verticale per 683 metri, e si trova nel comune di Cerchiara di Calabria (Cosenza).

(ANSA)