Rubano al Bricoman, presi due napoletani

Andavano avanti e indietro dal negozio di via Esperanto. L’addetto alla sicurezza li ha sorpresi con 1000 euro di merce all’uscita. Avevano già “pronto” in macchina materiale pari a 8.500 euro.

Quasi 8.500 euro di merce elettrica già pronti in macchina e materiale per il valore di 1000 euro da caricare. Sono stati fermati ieri all’uscita del Bricoman di Via Esperanto, Francesco Esposito, di 45 anni, e Stefano Basile di 28. I due uomini, entrambi residenti a Napoli, erano degli habitué del genere. Le loro fedine penali  raccontano di un modus operandi molto simile in negozi della Campania ma non solo. Esposito, recentemente, anche in Toscana si era reso protagonista di ruberie sostanziose in un esercizio commerciale. I due malfattori non l’hanno fatta franca questa volta grazie ad un addetto alla sicurezza piuttosto attento. Quei due uomini che continuavano ad entrare e uscire dal negozio gli hanno fatto sorgere qualche sospetto. Li ha bloccati mentre cercavano di darsela a gambe. L’arrivo della volante ha permesso di perquisire anche l’auto dei due ladri lasciando poco all’immaginazione. L’arresto è stato convalidato oggi per entrambi “i furbetti”. Hanno il divieto di ritorno nel Comune di Verona e la questura scaligera ha emesso un foglio di via obbligatorio. L’udienza è fissata per il prossimo 28 novembre.

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK: