Presentato il progetto di recupero dell’ex Arsenale

Presentato il progetto di recupero e valorizzazione dell’ex Arsenale: «una rivisitazione moderna degli spazi pubblici capace allo stesso tempo di mantenerne inalterato il valore storico» per uno dei monumenti storici più importanti e amati della città.

Il Sindaco Flavio Tosi ha partecipato lunedì a Villa Reale a Monza, alla presentazione del progetto di recupero e valorizzazione dell’ex Arsenale Asburgico proposto da Italiana Costruzioni e Navarra Gestioni, attraverso il marchio “Valore restauro sostenibile“.

Erano presenti il presidente di Italiana Costruzioni Attilio Navarra, i progettisti dello studio 5+1AA Alfonso Femia e Giorgio Ferrari, gli assessori all’Edilizia monumentale Edoardo Lana e allo Sport Alberto Bozza e i consiglieri comunali Marco Bacchini, Katia Maria Forte, Antonia Pavesi e Fabio Segattini.

«Ringrazio i fratelli Navarra e Italiana Costruzioni – ha detto Tosi – per aver preso a cuore il recupero dell’ex Arsenale e per aver proposto alla città di Verona questa importante operazione. Una visione affascinante e avveniristica del complesso asburgico, con una corte centrale coperta in vetro e acciaio che consentirebbe anche di vedere la città dall’alto; una rivisitazione moderna degli spazi pubblici capace allo stesso tempo di mantenerne inalterato il valore storico.

Ovviamente si tratta di un percorso che avrà tempi e modalità stabiliti dalla Legge e di cui si dovrà valutare la sostenibilità economico-finanziaria, oltre che la riqualificazione e la gestione degli spazi attraverso fasi di confronto con la Soprintendenza, il Consiglio comunale, la Giunta e la Circoscrizione. Ad oggi, l’avere a che fare con una società leader in Italia per il restauro dei beni storici del Paese è già una garanzia di buon esito di questa operazione”.

La Giunta Comunale si è riunita mercoledì per esaminare la proposta: «Quanto prima daremo avvio alla fase di analisi per verificare la congruità del progetto dal punto di vista economico-finanziario e per valutare tutte quelle che saranno le richieste che l’Amministrazione comunale vorrà avanzare, tra le quali sicuramente l’inserimento all’interno degli spazi dell’Arsenale della scuola materna che oggi insiste su via Prato Santo. Al termine di questa prima fase, se le valutazioni avranno esito positivo, ci pronunceremo sulla dichiarazione di pubblico interesse della proposta, in modo da avviare la gara».