Parliamo del fenomeno Blue Whale

Fenomeno Blue Whale

Il Punto d’Ascolto dell’Ufficio Scolastico organizza delle serate informative per parlare di cosa sia effettivamente la questione Blue Whale.

Nelle ultime settimane non si parla d’altro. Tra paura e curiosità, il fenomeno Blue Whale si sta trasformando quasi in una psicosi collettiva. Sono numerosi i casi di giovani ragazzi coinvolti in questo gioco mortale che prevede cinquanta regole che istigano all’autolesionismo, fino ad arrivare al suicidio.

Chiunque cerchi informazioni in rete sul questo gioco dell’orrore troverà fotografie, video, articoli e soprattutto opinioni che non potranno che creargli caos e paura.

Ma che cos’è effettivamente? Quanto pericoloso è? Dove e come si sta diffondendo? Per rispondere a queste e a molte altre domande, il Punto d’Ascolto dell’Ufficio Scolastico di Verona ha organizzato una serie di serate per dare delle delucidazioni sulla questione attraverso l’incontro con esperti e con le Forze dell’Ordine.

Le serate sono gratuite, aperte alla cittadinanza intera e organizzate la sera nelle scuole. In particolare questa sera alle 20.30 l’incontro sarà nell’aula magna della Scuola Secondaria “E. Salgari” a Negrar e domani nell’aula magna della Scuola Secondaria “FAINELLI” in Borgo Nuovo.

Saranno presenti la Dott.ssa Guadagnini Giuliana, psicologa resp Punto Ascolto UAT, l’Avv. Migliori Stefania, Sivia Marai, foro di Verona, e un componente delle Forze dell’Ordine.