Miglioranzi e Pisa a bordo di Fratelli d’Italia. Oggi la conferenza stampa.

Andrea Miglioranzi e Gigi Pisa scelgono Frateli d’Italia per tornare alla politica nazionale e locale. Lo hanno comunicato questa mattina l’onorevole Ciro Maschio e il senatore Stefano Bertacco alla conferenza stampa al Liston12 in Piazza Bra.

«Un motivo di soddisfazione – ha espresso Ciro Maschio alla conferenza stampa – e un segnale molto chiaro: Fratelli d’Italia si dimostra un movimento aperto e inclusivo che sta crescendo quotidianamente. Evidentemente se tanti amici che come noi da tanti anni lavorano nel centro destra scelgono Fratelli d’Italia come riferimento, significa che siamo diventati un movimento credibile, con una prospettiva che sarà protagonista anche dopo le elezioni europee per costruire assieme a Giorgia Meloni un movimento ancora più grande che costruirà assieme alla Lega il centro destra di domani».

Attestazioni di stima e amicizia reciproche da parte dei due storici esponenti della destra veronese, attivi rispettivamente in ambito istituzionale (Pisa, già presidente dell’Aato e membro della giunta comunale) e nelle partecipate veronesi (Miglioranzi, già presidente di Agsm). Un deja vu che strizza l’occhio alla nostalgia, facendo intuire che il tempo trascorso era necessario per sedimentare valori e riflessioni sul senso del fare politica oggi.

«Lascio indietro il rispetto e l’amicizia con tante persone con cui ho condiviso un percorso politico e amministrativo di tanti anni – ha detto Miglioranzi a margine della conferenza stampa, rievocando la militanza nella destra più radicale – ma non va mai dimenticato che la militanza fu sempre all’interno della Fiamma Tricolore, con la fondazione di Progetto Nazionale e adesso con Fratelli d’Italia. Di fatto è un percorso ideale e valoriale come ho sempre tenuto a specificare. Nel cuore arde sempre la fiamma, l’idea della destra, ma che sia una destra di governo che possa portare in Europa in questo momento i propri valori con i candidati Sergio Berlato e Massimo Mariotti.»