Medio Oriente, una mostra sulle sue ferite

L’inaugurazione della mostra fotografica “L’Ospedale di tutte le guerre” è in programma mercoledì 6 marzo alle ore 17.00 presso gli spazi della Lente Didattica della Scuola di Medicina e Chirurgia – Borgo Roma – Piazzale Ludovico Antonio Scuro, 10 VR.

L’iniziativa, a cura di Medici Senza Frontiere, è promossa dall’Università di Verona e dal Sistema bibliotecario di ateneo in collaborazione con il SISM Verona e Studenti Senza Frontiere – Verona.
Per l’occasione saranno presenti gli autori, Alessio Mamo e Marta Bellingreri e la nostra operatrice umanitaria, Prof.ssa Elda Baggio – dell’Università di Verona, chirurgo con numerose esperienze con Medici Senza Frontiere nei contesti di conflitto.

“L’ospedale di tutte le guerre” è una mostra fotografica che attraverso undici storie racconta l’inizio di una nuova vita per altrettante vittime dei conflitti che stanno segnando oggi il Medio Oriente. Dallo Yemen alla Siria, dall’Iraq alla Palestina, centinaia di migliaia di persone hanno perso la vita, altri si sono salvati, o quasi.
Il programma di chirurgia ricostruttiva di MSF ad Amman, in Giordania è stato avviato nel 2006 in risposta all’elevato numero di vittime della guerra in Iraq e negli anni ha accolto feriti siriani, yemeniti e palestinesi.
Il trattamento completo fornito ai pazienti è una combinazione di chirurgia ricostruttiva, fisioterapia e assistenza psicosociale