L’antieroe perfetto, nella nuova pellicola di Steven Renso

Il regista e sceneggiatore Steven Renso con la Zcp (Zambra Creative Pictures), dopo Kastriota, torna alla cinepresa con The Carpenter, un film con protagonista un reduce del Kosovo (Sam Rhino) chiamato a proteggere una ragazza. Questo progetto è stato anticipato dal cortometraggio Old Sam e da Double Rumble (quest’ultimo in uscita a novembre).

Cominciare un grande progetto ma annunciandolo con due cortometraggi. Questo è l’intento di Steven Renso e della sua squadra, che sperano di invogliare diverse realtà per aiutarli nel finanziamento di The Carpenter, film che vede come protagonista Sam Rhino, un militare italiano reduce della guerra del Kosovo che decide di congedarsi andando a vivere in montagna, ma che verrà ben presto rincorso dal passato. Non ci si aspetterebbe come eroe un personaggio di questo tipo, ma Sam ha un fascino e un carisma travolgente. Per finanziare il progetto cinematografico, gli autori hanno pensato di lanciare una campagna di crowdfunding. Per stimolarla, hanno pensato di lanciare due cortometraggi “preparatori”.

Old Sam, uscito a metà settembre, ambientato a Verona, è stato girato nel 2017 ed è rimasto nel cassetto fino ad ora, per uscire al momento più propizio.«Con Old Sam si apre il crowdfunding, nella speranza che qualche azienda veronese e non, possa finanziare il progetto. Il film è ambientato per l’80% a Dossena, dove abbiamo girato Kastriota, mentre la restante parte a Verona, nostra città natale che ci piacerebbe valorizzare al meglio, anche se è difficile girare qui per varie situazioni. Per fare questo, il film necessita di un budget. Chiamiamo, quindi, a raccolta tutte le realtà imprenditoriali del territorio che con una piccola donazione, possono contribuire al progetto», spiega Steven Renso.

Old Sam e Double Rumble sono, entrambi, cortometraggi indipendenti, realizzati con un cast di attori professionisti che hanno a cuore il cinema e l’amore per la propria città. Double Rumble, in uscita a novembre, racconterà ancora del vecchio Sam Rhino, che era la punta di diamante della produzione negli anni 80/90, prima della sua scomparsa agli inizi degli anni 2000. La storia di Sam è piena d’azione, passione, ma anche di sofferenza e redenzione. Nel primo cortometraggio capiamo che c’è una ragazza di nome Carol da proteggere perché alcuni cacciatori di taglie la stanno cercando; sarà proprio Sam a prenderla sotto la sua ala, affrontando criminali senza scrupoli.

Steven Renso ha creato un nuovo sito internet per raccogliere questi due cortometraggi, racchiudendo al suo interno altri contenuti dedicati al mondo del protagonista. Da qui comincerà il lancio della campagna per il film The Carpenter, che verrà proposto al cinema e nei festival europei e internazionali più importanti.
«Sono molto affascinato dalla penisola balcanica, infatti, ho creato le mie sceneggiature basandomi sulle vicende storiche di queste terre, come in Kastriota e ora con i due cortometraggi e il film. In questi ultimi progetti ho inserito come protagonista un reduce italiano della guerra del Kosovo, avvenuta negli anni Novanta, che è stata vissuta anche da noi, visto che il nostro esercito è stato parte attiva nel conflitto. Come in ogni guerra, l’animo dei militari e delle persone, che l’hanno seguita, anche solo attraverso i media, ha riportato ferite indelebili, su cui bisognerebbe fare una grande sensibilizzazione per capire e non dimenticare. The Carpenter parla proprio dei conflitti interiori post conflitto del protagonista e del suo pesante passato che non vuole andarsene», conclude Renso. Nella realizzazione dei cortometraggi e del film, troviamo, oltre a Renso, Pietro Lovato, come aiuto regista e sceneggiatore; mentre, tra gli attori, Davide Gambarini, che interpreta Sam (visto al fianco di Terence Hill in molte sue opere televisive), Giulio Dicorato (Suburra-la serie), Mario Diodati (La banda Grossi, La terra buona), Martina Brambilla Pisoni e Rimi Beqiri (Kastriota, Un passo dal cielo, Whitefall).

Per contatti:
info@stevenrenso.com
arrow@zcp.one

Per restare aggiornati su ogni novità è consigliabile iscriversi alla Newsletter del sito (creato da Rossano Renso, padre del regista) e di seguire le pagine social del progetto.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.