La Vittoria Alata di Francesco Rubino alla Gran Guardia

Giovedì 28 luglio il Palazzo della Gran Guardia avrà un’”ospite” d’eccezione: la scultura “Vittoria Alata”, realizzata da Francesco Rubino, sarà presentata al pubblico alle 17 e verrà posizionata nella nicchia tra le due scalinate che danno accesso ai piani superiori, accogliendo così i visitatori.

Sarà presentata domani, giovedì 28 luglio, alle ore 17, al Palazzo della Gran Guardia la scultura “Vittoria Alata” realizzata da Francesco Rubino. Posizionata nella nicchia tra le due scalinate che danno accesso ai piani superiori, l’opera accoglierà idealmente i visitatori del Palazzo.

La scultura di legno e metallo, alta circa quattro metri, si ispira alla celeberrima “Nike di Samotracia”, la statua conservata al Museo del Louvre di Parigi, divenuta un simbolo della cultura e dell’arte greca antica.

Francesco Rubino si confronta con questo capolavoro di bellezza e archetipo dell’antichità, che ancora oggi non finisce di stupire e meravigliare il pubblico. L’artista la ricrea con materiali e dimensioni differenti, dando vita a qualcosa di “nuovo”. Si ritrova l’incompletezza dell’originale, l’illusione e la suggestione dell’opera antica, ma non si tratta di una semplice riproduzione: Rubino immette nella sua “Nike” la propria sensibilità e interpretazione del tempo antico e del presente, nello sforzo di svelare ogni possibile lettura nascosta.