La sicurezza è un diritto di tutti

Si rinnova l’impegno da parte della Federazione Nazionale Pensionati CISL Veneto, in collaborazione con la segreteria provinciale di Verona, nei confronti di una fascia di cittadini considerata tra le più deboli. Alcune regole contenute in un libricino staccabile al centro della rivista Pantheon che possono tornare utili ai nostri anziani per prevenire raggiri e truffe. Reati, purtroppo, in costante crescita.

«Le truffe nei confronti degli anziani, in questo momento, rappresentano una vera e propria emergenza». A lanciare l’allarme, nei giorni scorsi è stato il Maggiore Antonio Mancini, comandante della Compagnia Carabinieri di Verona, il quale ha convocato presso la sede di via Salvo d’Acquisto i rappresentanti delle principali associazioni di categoria, tra cui FNP CISL, per proporre la costituzione di una vera e propria a rete territoriale coordinata dall’associazione Verona Network che vada ad intensificare l’informazione nei quartieri al fine di prevenire reati che negli ultimi tempi hanno subito una vera e propria impennata.

Secondo i dati Istat, infatti, negli ultimi dieci anni il reato di truffa in Italia è salito da un 1,8% a un 7,6% e settanta vittime su cento sono anziani. Proprio per questo, qualche mese fa FNP CISL Veneto, per volontà del Segretario Luigi Bombieri, ha lanciato una campagna informativa sulla sicurezza per gli anziani diffusa a livello regionale. È stato distribuito in migliaia di copie un vero e proprio vademecum di 16 pagine contenente alcune regole semplici e basilari per evitare raggiri e spiacevoli sorprese.

La direttiva è stata recepita e divulgata anche da parte della Segreteria FNP provinciale di Verona. «Gli anziani, considerati tra le fasce più deboli della cittadinanza, purtroppo vengono sempre più spesso presi di mira da persone senza scrupoli che si prendono gioco di loro per raggiri e vere e proprie truffe a domicilio» commenta Raffaella Moretto, Segretaria generale FNP CISL di Verona «Anche per questo, in collaborazione con la segreteria regionale, abbiamo pensato a un libretto che vorremmo fosse messo a fianco del telefono di casa, come accadeva una volta, in caso di necessità».

«Oltre ad alcune regole fondamentali per la sicurezza, in seconda di copertina abbiamo segnalato quei numeri di pronto intervento che, quando capita di essere truffati, presi dal panico, ci dimentichiamo di fare» prosegue Raffaella Moretto, che aggiunge «Per l’anziano che rimane vittima di truffa, oltre al danno economico, si aggiunge un contraccolpo pensante dal punto di vista psicologico e dell’autostima personale. Quindi si aggiungono anche preoccupanti risvolti sociali che vorremmo assolutamente evitare»

«Da sempre siamo vicini alle fasce deboli della cittadinanze. Come FNP CISL Verona abbiamo suddiviso il territorio provinciale in dieci zone, in ognuna delle quali abbiamo un coordinatore e circa una decina di “agenti sociali” a disposizione degli anziani per qualsiasi esigenza, anche per espletare alcune pratiche burocratiche non semplici quali domanda di invalidità, la reversibilità in caso di vedovanza o altre questioni legate ad esempio al rapporto con l’INPS che noi cerchiamo di favorire».

FNP CISL Veneto ed FNP CISL Verona, in collaborazione con Pantheon Magazine di Verona, regalano il libricino per la sicurezza anziani che potete trovare qui a fianco. Da staccare e conservare vicino al telefono di casa.

Per maggiori informazioni e servizi: 045.8096928 – fnp.verona@cisl.it