La prova del futuro – Pantheon 75 e le storie di questo mese

Pantheon 75 < Le storie di questo mese (e tutto quello che ci trovate dentro)

Tempi duri, dice qualcuno. Tempi diversi, fanno eco altri. La chimera del contratto a tempo indeterminato, la flessibilità innegabilmente diffusa, le nuove professionalità richieste. Gli interrogativi che stanno costruendo il nostro futuro chiedono che i giovani si facciano spazio, con necessaria creatività. L’alternanza scuola – lavoro, resa obbligatoria dalla legge 107/2015, sarà un trampolino sufficiente per un Paese che conta il 46% di disoccupazione giovanile? Nel solo anno scolastico 2017/2018 si stima che saranno 118mila gli studenti in Veneto che utilizzeranno lo strumento didattico che prevede 400 ore obbligatorie nell’ultimo triennio degli istituti tecnici e 200 per quello dei licei. Numeri che, non si può negarlo, interrogano anche il mondo dell’impresa veneta e scaligera. Ce ne siamo occupati nel Primo piano di questo mese, con uno sguardo anche alle cooperative scolastiche che stanno letteralmente facendo scuola in Trentino.

«Il presente non è mai stato così nostro». È il ritornello che i ragazzi di ReGeneration si sono scelti come intervallo ad ogni spinoso e vasto capitolo del nostro oggi. Il 19 novembre, al Teatro alle Stimate, la nuovissima associazione scaligera proverà a sfiorare qualche tassello della nostra attualità. Sei relatori; una sfida per volta.

Un patto intergenerazionale che investa sul capitale umano. Questo il tema e la sfida di Talks Slidingdoors 2016, roadshow ideato dal Consiglio Nazionale Ingegneri come progetto culturale per aprire il mondo dell’ingegneria alla società. L’evento, realizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Verona, in collaborazione con il Collegio Ingegneri e l’Accademia di Belle Arti è tornato a Verona il 27 ottobre scorso. (C’era anche Eugenio Finardi, per dire).

La riforma per noi è un’opportunità. Ne è certo Valentino Trainotti, direttore generale di Banca di Verona che si mostra ottimista nei confronti di uno scenario nazionale in cui gli istituti a credito cooperativo sono chiamati a fondersi in Spa. L’abbiamo intervistato nello spazio “Economia”.

Parlava di «dare la cultura in pasto ai giovani», Dario Fo. Noi per ricordarlo siamo entrati al Musalab dell’Archivio di Stato dove riposa l’amore, che è pure la loro eredità, del drammaturgo e della moglie Franca Rame.

Per lo sport, stavolta volevano salire in altezza e ci siamo decisamente riusciti con Andrea Giani, mostro sacro del volley. L’allenatore della Bluvolley si racconta in un’intervista tutta da leggere.

Il Dna grazie alle piante ha meno segreti. La rubrica “Salute” è dedicata a Massimo Dalledonne, docente dell’Università di Verona e parte del  team di ricerca internazionale coordinato dalla Johns Hopkins University, che ha recentemente scoperto un approccio rivoluzionario per ricostruire la componente materna e paterna del Dna. 

Quanto passato c’è nel nostro presente? Andrea Brugnoli lavora ogni giorno per cercare una risposta ad una domanda che è , in fin dei conti, pure quotidiana. Lo storico veronese ci racconta un po’ di lui e della sua grande missione:«mettere l’informatica a servizio della nostra storia». Il nostro “Personaggio”, per dire, ha un’idea tutta sua della novella di Giulietta e Romeo.

A Lugo, ora c’è «Via Apollinare Veronesi, imprenditore 1911-2010», ricorderà un cittadino che ha contribuito al suo sviluppo, a quello della Valpantena e dell’Italia. Straordinario esempio di lungimirante capacità, Apollinare Veronesi ha indicato a figli, dipendenti e nipoti la strada maestra. Abbiamo cercato di dipingere il ritratto di questo grande imprenditore nello spazio “Il Territorio”.

Fa l’artista di notte, per una questione d’ispirazione, certo, ma anche perché di giorno fa il magazziniere. Francesco “Furia” Salzani è un’anima poliedrica di 40 anni. Originario di Tregnago, il “Furia” ha cominciato da giovanissimo a dedicarsi alla musica e a dipingere, riscuotendo successo a Verona e nel mondo, grazie alla particolarissima tecnica del dripping che utilizza per le sue opere.

Un autunno senza castagne, neanche vogliamo immaginarlo. Per fortuna, quest’anno la vespa cinese, che negli ultimi anni ha minacciato la produttività del marrone, ha limitato i danni. Mentre San Rocco di Piegara e San Mauro di Saline tirano un sospiro di sollievo, noi vi parliamo per bene di tutto nello spazio “Agroalimentare”.

Oltre mille laboratori germogliati in tutto il mondo. La “febbre” da FabLab ha contagiato anche il Veneto, in prima linea con FabCUBE, l’innovativo incubatore che non offre solo supporto innovativo e tecnologico alle giovani imprese, ma anche sostegno di tipo manageriale. Inutile dire che la cosa ci ha affascinato, decisamente.

Vince chi resta, vince chi fugge. Per lo scrittore veronese Alberto Fezzi non vince nessuno, perché le strategie servono a poco quando, nello spazio semplice di una settimana, tornano, uno per uno, tutti gli amori del passato, zittiti dal tempo. E quando si affollano i ritorni come in Le addizioni femminili, meglio andare di sottrazioni.

60 minuti per ”scappare”da una stanza. Quando nel gioco la vista (e la conoscenza) non bastano, bisogna andare di logica. Siamo andati per voi dentro un’escape room, il real life game del momento, che ha contagiato anche la nostra città.

Volete un’altra tendenza? Beh, senza che ve la consigliamo noi, fate prima a godervi tutto il meglio della creatività e dell’artigianato made in Italy  in mostra a Villa Arvedi, sabato 26 e domenica 27 novembre. Lo splendore della raffinatezza andrà in scena con la settima edizione di Shopping in Villa, l’ormai tradizionale appuntamento che unisce arte, design, cibo e musica.

E ora veniamo alle ricette.

La cannella per i vostri capelli, con un consiglio ad hoc gentilmente sussurrato dalla nostra Claudia Buccola, nella rubrica “Bellezza al Naturale”.

Lo zenzero, invece, per una tisana leggera che ci accompagna con delicatezza alla fine delle fatica quotidiana. Se non volete stare troppo leggeri, la nostra Nicole Scevaroli vi propone una golosa ricetta che vi prepara pure alla nuova ristampa de “Le Ricette dal Mondo di Nicole”, che sarà vostro entro dicembre, giusto in tempo per Natale. (Tenetevi indietro con i regali).

Per quello che manca vi rimandiamo a Pantheon 75, da oggi disponibile nei consueti punti di distribuzione.

Voi siete le nostre storie. Aiutateci a scoprirvi e raccontateci il progetto che amate, la coraggiosa avventura che avete intrapreso o il traguardo che vi siete guadagnati, senza risparmiarvi. Aspettiamo tutto a redazione@giornalepantheon.it: