È stato inaugurato questa mattina il nuovo chiosco presso i giardini Cantori Veronesi a Santa Croce. Costato circa 100 mila euro interamente finanziati dall’allora vicesindaco Stefano Casali, rappresenta il culmine di un progetto di riqualificazione che ha voluto restituire al quartiere un’occasione di aggregazione.

Presenti il sindaco Federico Sborina, il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Luca Zanotto, l’assessore al Patrimonio Edi Maria Neri, insieme al presidente di Agec Roberto Niccolai. 

Presenti anche il consigliere comunale Marco Zandomeneghi e il vice presidente della 6ᵃ Circoscrizione Federico Zavanella. In rappresentanza della passata amministrazione, che ha dato il via al progetto nel 2015, erano presenti il consigliere comunale Flavio Tosi e il consigliere regionale Stefano Casali.

Per anni utilizzato come deposito, il chiosco è stato trasformato per consentire l’attivazione, all’interno del parco, di un nuovo punto ristoro a servizio della comunità. All’interno della struttura anche i servizi igienici, accessibili direttamente dall’esterno. L’affitto dell’immobile, affidato ad Agec, sarà percepito dal Comune.

Anche la vecchia fontana nell’area verde, senza barriere di protezione e non funzionante da tempo, è stata del tutto riqualificata, creando una ‘platea’, attraverso il livellamento della vasca inferiore, che può ospitare circa 100 persone a sedere.

«E’ stato completato un programma di riqualificazione importante per quest’area verde della città – ha sottolineato il sindaco –, molto frequentata dagli abitanti del borgo, come spazio ricreativo e di socializzazione. Il nuovo chiosco-bar non farà che rafforzare queste positive frequentazioni e, con esse, la sicurezza ed il controllo della zona. Più gli spazi pubblici sono regolarmente utilizzati, infatti, e minore è le possibilità che vi possano insorgere degrado e pericolo per la cittadinanza».

«L’apertura del chiosco completa un intervento di riqualificazione avviato nel 2018 – spiega l’assessore Zanotto –, che ha portato alla sistemazione della fontana, divenuta spazio per spettacoli all’aperto, e del piccolo edificio oggi utilizzato come bar. Si trattava di strutture inutilizzate da tempo che, riconvertite, potranno essere ora impiegate in servizi utili ai tanti frequentatori dell’area verde».

«Con questo chiosco – ha concluso Roberto Niccolai – i giardini di via Verdi sono finalmente dotati di un attrezzato punto di ristoro, comprensivo di servizi igienici a disposizione della cittadinanza. Un nuovo ed importante servizio per accrescere, in questa bella ed ampia area verde, le occasioni d’incontro ed aggregazione dei tanti residenti di Borgo Santa Croce».