Hostaria, la seconda edizione del festival del vino

Torna le festa del vino di Verona: Hostaria, quest’anno alla seconda edizione, animerà il centro storico di Verona dal 14 al 16 ottobre. In programma degustazioni, ma anche arte, conferenze ed eventi.

Da venerdì 14 a domenica 16 ottobre torna Hostaria, il festival del vino di Verona, che animerà il centro storico con un fine settimana ricco di attività ed eventi. Il festival è organizzato dall’associazione Culturale “Hostaria Verona” in collaborazione con il Comune di Verona e con il supporto di Amia, Agsm, Acque Veronesi ed Atv.

«Dopo la bella e ben riuscita sperimentazione dello scorso anno – ha sottolineato il Sindaco Tosi – l’evento si ripropone ampliato e arricchito da nuove proposte, continuando a coinvolgere tutto il centro storico, compresi alcuni luoghi significativi ma spesso penalizzati in quanto decentrati come piazza San Zeno. Sarà una festa delle eccellenze del territorio che unirà l’enogastronomia ad appuntamenti culturali, aiutando l’economia della città in un periodo dell’anno in cui di solito il turismo tende a calare».

«Una manifestazione di elevata qualità che – ha dichiarato l’assessore allo Sport Alberto Bozza – già nella sua prima edizione ha saputo conquistare il consenso di tanti cittadini e turisti e che quest’anno vedrà la concomitanza con altri grandi eventi: il Rally Due Valli e ArtVerona. Un ringraziamento va a tutti gli organizzatori che con il loro lavoro hanno saputo coinvolgere le realtà economiche e istituzionali al fine di far fruttare il potenziale cittadino».

Durante le tre giornate i partecipanti potranno assaporare i vini delle migliori cantine veronesi provenienti dalle zone di produzione del Valpolicella, del Custoza, del Bardolino, del Lugana, del Soave e del Durello. Nel percorso, inoltre, sarà possibile gustare le particolarità della gastronomia veronese, con la proposta di assaggi di risotto all’isolana, tortellini di Valeggio e formaggio Monte Veronese. In piazza Bra sarà riproposto il villaggio del Monte Veronese, con un ricco calendario di attività per giovani casari e degustazioni guidate. Durante il Festival saranno coinvolti i ristoranti e le osterie dell’intera provincia di Verona, che per tutto il mese di ottobre proporranno menù tipici accompagnati dai vini delle cantine aderenti in un progetto ad ampio raggio denominato #100MenùDi Hostaria. Molti gli eventi collaterali in programmazione (con conferenze tematiche, esposizioni ed istallazioni di arte moderna, improvvisazioni musicali) tra i quali l’incontro con Tania Cagnotto, Carlo Vanoni e Enrico Ruggeri. Sabato 15 ottobre, inoltre, dopo la chiusura del festival, alla Dogana Veneta Vecchia la festa proseguirà con la serata curata dall’Associazione River e dal Canoa Club.

Grazie ad una speciale convenzione con Atv, durante i giorni del festival il pubblico, aggiungendo un euro al costo della prevendita, potrà usufruire del servizio pubblico in tutta la città e la provincia.

Il costo del biglietto è di 20 euro, scontato a 15 euro se acquistato in prevendita, e comprende un massimo di 10 degustazioni più il bicchiere celebrativo. L’acquisto del biglietto è possibile tramite la APP ufficiale Hostaria Verona, sul sito del Festival e da Verona Box Office – via Pallone, 16.

Tutte le informazioni sul sito www.hostariaverona.com. E’ inoltre possibile acquistare l’abbonamento per tutti 3 i giorni del Festival al costo di 30 euro e da quest’anno anche un particolare biglietto di coppia al costo di 20 euro che prevede un esclusivo invito, in collaborazione con Agec, ad una visita alla Torre dei Lamberti.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.