Hellas – Cittadella chiesto rinvio, Tosi: «Evento programmabile da mesi, sindaco sbadato»

«Spostare la partita dell’Hellas a lunedì? E’ un disagio per migliaia di tifosi e appassionati». Flavio Tosi critica il sindaco Sboarina sulla decisione di posticipare la finale di ritorno dei play off con il Cittadella da domenica a lunedì sera per la concomitanza del Giro d’Italia.

Nella giornata di ieri è stato infatti convocato il Comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico e il prefetto Donato Giovanni Cafagna, di concerto con il sindaco Federico Sboarina e i vertici delle forze dell’ordine, ha deciso di inviare una richiesta ufficiale – motivata da esigenze di ordine pubblico e organizzative – alla Lega Serie B per far slittare di 24 ore la finale, che potrebbe quindi giocarsi lunedì 3 giugno (ore 21) allo stadio Bentegodi.

«Il Giro – dice Tosi – si svolge e termina in giornata, mentre la partita inizia qualche ora dopo. I due eventi non si pestano i piedi e anche dal punto di vista dell’ordine pubblico e dell’afflusso di gente la concomitanza si può tranquillamente gestire».

«Sorprende – conclude il leader di Fare! – che Sboarina si trovi impreparato di fronte a una possibilità prevista da mesi, dato che i calendari del Giro d’Italia e del campionato di serie B erano programmati da tempo. Vorrei capire se il Sindaco pensa che una città come Verona si amministri improvvisando, perché questa è l’idea che lui dà e questo è solo l’ultimo episodio. Non penso che migliaia di veronesi debbano rinunciare alla partita alla domenica, giorno festivo, solo perché hanno un Sindaco sbadato».