Forza Nuova annuncia l’apertura della nuova sede, a Veronetta

Il movimento politico di estrema destra ha annunciato poche ore fa su Facebook la data di inaugurazione della nuova sede scaligera che sarà sabato prossimo, 22 dicembre, alle ore 17.30. Il nuovo presidio sul territorio veronese è stato ribattezzato “Casa dei patrioti Verona”. Sorgerà nel quartiere più multietnico della città.

A rilanciare la notizia sul proprio profilo Facebook è stato il coordinatore di Forza Nuova per il Nord Italia Luca Castellini che, riportando il testo della nota firmata “Casa dei patrioti Verona”, ha esclamato «Ci siamo».

Luca Castellini, a destra (foto Facebook)

La data prevista per l’inaugurazione della nuova sede, come dicevamo, sarà sabato 22 dicembre, a partire dalle ore 17.30. Un taglio del nastro che avverrà in uno dei quartieri più multietnici di Verona, dove associazioni diametralmente opposte a Forza Nuova, stanno da tempo tentando di applicare politiche di integrazione fra cittadini italiani e stranieri.

La posizione di Forza Nuova è un’altra. Come si legge nella nota, «la riconferma Forzanovista a Verona passa inevitabilmente dalla battaglia di prima linea. Come fin dal primo giorno nel 1997… Forza Nuova Verona è ancora Resistenza Etnica, Lotta di Strada e Coerenza Politica».

Provocatoria o strategica la scelta di insediare il presidio proprio in questo quartiere, questo non si sa, ma è affidata sempre alla nota la motivazione ufficiale di Forza Nuova: «Perché ci deve e ci dovrà sempre essere qualcuno che vuol mostrare per primo lo scudo e la spada a chi usurpa la nostra Terra e la nostra Identità. Questo è il perché della nascita di Casa dei patrioti Verona nel quartiere di Veronetta, dove l’unica lotta senza confini è la lotta contro la sostituzione etnica».

Una sede che sarà anche baluardo per gli attivisti di estrema destra: «Casa dei Patrioti Verona sarà forse l’ultimo punto di riferimento identitario veronese in un quartiere ritenuto “perduto” dai politici più navigati come dalle coscienze identitarie più speranzose».

Una nota stampa che chiarisce anche le finalità politiche e sociali del presidio in Veronetta: «Solidarietà nazionale in aiuto delle famiglie italiane veronesi in difficoltà; Ordine futuro per riscoprire una cultura anti sistema e politicamente scorretta in un quartiere degradato e multighettizzato nel quale il mito del melting pot globalizzato è già fallito; Evita Peron a tutela e difesa delle nostre donne; SI.N.LA.I. per dare una risposta sindacale anti comunista ai lavoratori veronesi».

Il logo utilizzato per la nuova sede di Forza Nuova a Veronetta