FIRST STEP, l’arte dell’Accademia (e dei suoi studenti) in città

collettiva2

Dopo il successo di pubblico e critica ottenuto in occasione della Preview al Canoa Club, con la mostra collettiva che rimarrà aperta fino a domenica 12 novembre, entra nel vivo la rassegna FIRST STEP dell’Accademia di Belle Arti di Verona

FIRST STEP, la rassegna che offre la possibilità a giovani studenti dell’Accademia di Belle Arti di Verona di muovere i primi passi nel mondo dell’economia dell’arte, in particolare quella che ruota attorno alle gallerie, tramite mostre personali, sta entrando nel vivo.

Il tema del fiume, dei legami che costruisce e della vulnerabilità intrinseca che ha, l’idea di confine che porta con sé e del suo superamento con nuove visioni l’ottava edizione della sequenza di eventi che costituisce in realtà First step e che quest’anno, per la prima volta, uscirà dalle mura di Verona, per arrivare a Vicenza e a Trento.

Sabato 18 novembre s’inaugura a Verona con Nina Ambrosi, che esporrà alla Giarina artecontemporanea, con Lisa Biroli a Isolo17 Gallery e con Giuseppe Battilana e Valentina Cavion alla Galleria Artericambi (rispettivamente alle 18, 18.30 e 19).

Il 20 novembre sarà Accademia Gallery, al piano terra di Palazzo Verità Montanari, ad ospitare di Lorenzo De Luca, a partire dalle ore 12.

collettiva4

A seguire, il 23 novembre si potranno ammirare i quadri di Simone Toniolo presso yvonneartecontemporanea di Vicenza. Il 24 novembre di nuovo a Verona, presso la Galleria Fuori le Mura, saranno le opere poliedriche di Barbara Ruperti a poter essere visionate.  E ancora, il 25 novembre, Giacomo Segantin torna allo Studio la Città dalle 11.30, mentre la stessa sera, alle 19, lo Spazio KN a Trento aprirà le porte al lavoro di Lorenzo Castiglioni, tra cui performance abbinate a scultura e installazione.

Il 2 dicembre, sempre a Verona, il Sottocavalcavia di Viale Piave diventerà dalle ore 16 una galleria a cielo aperto grazie alla collaborazione dell’Accademia di Belle Arti con Agile, patrocinata dall’ordine degli Architetti e sponsorizzata da Dolci color, per ospitare le opere di Wesley Alves Da Silva. Una rete tra imprese, istituzioni e società civile tutela e valorizza un bene comune qual è l’arte, sia come forma di espressione e produzione di opere ma anche come riqualificazione creativa dei luoghi della città. Chiuderanno, lunedi 4 dicembre alle 18, presso la Galleria Spazio6 di Verona, le opere di Andrea Bonetti e le fotografie di Eleonora Bonetti. Le esposizioni proseguiranno nelle gallerie, ciascuna con proprio calendario.

Un Finissage di eccezione, in collaborazione con la Galleria Civica, si terrà il 14 dicembre alle 18 a Trento, con le istallazioni di Davide Arban e Ilenia Dusi.

collettiva