Fieracavalli, tutte le iniziative made in Veneto

Da giovedì 10 a domenica 13 novembre si rinnova l’appuntamento a Veronafiere con 3.000 cavalli di 60 razze, 760 aziende espositrici da 24 nazioni, 35 associazioni allevatoriali e oltre 200 eventi in calendario, tra competizioni sportive, convegni e show (www.fieracavalli.it).

«Fieracavalli vuole essere fedele alle sue origini di mercato di allevatori che 118 anni fa si teneva in piazza Bra a Verona – ha spiegato oggi Maurizio Danese, presidente di Veronafiere, durante la presentazione alla stampa locale – ma anche testimoniare l’evoluzione del panorama equestre lungo più di un secolo di storia. È una fiera di respiro internazionale, con buyer attesi in particolare da Germania, Austria, Svizzera, Russia, Repubblica Ceca e area dei Balcani, pur mantenendo sempre un forte legame con il territorio».
Il Veneto, infatti, vanta una lunga tradizione equestre: con 31.478 esemplari censiti è la sesta regione nel Paese per numero di cavalli presenti e Verona, con oltre 5.900 capi, è la seconda provincia veneta (fonte Aia).

«Fieracavalli testimonia la validità di un format che per oltre cent’anni ha saputo trasformarsi, adattarsi a cambiamenti sociali e culturali che hanno avuto protagonista proprio il cavallo – ha detto Mario Rossini, vicedirettore generale di Veronafiere –. Un ruolo che celebreremo con uno speciale francobollo in occasione della 120ª edizione e per cui abbiamo già avviato l’iter amministrativo con il ministero dello Sviluppo economico».

Ad inaugurare la manifestazione, giovedì 10 novembre, è Giuseppe Castiglione, sottosegretario del ministero delle Politiche agricole (ore 11, area esterna A).
Lo sport rappresenta uno dei punti fissi del programma di Fieracavalli, grazie soprattutto alla 16a edizione di Jumping Verona con l’unica tappa italiana della prestigiosa Longines FEI Word Cup di salto ostacoli (domenica 13 la finale). A questa, si aggiungono le gare dedicate alle giovani promesse della sella italiana, le competizioni della discipline western e degli attacchi.
Venerdì 11 novembre grande spazio all’equiturismo. Si inizia alle 10.30, nel padiglione 4 con la presentazione delle tre nuove ippostrade sul Monte Baldo (per un totale di 110 chilometri), tracciate da Fieracavalli e Funivia di Malcesine. A seguire la Regione del Veneto, con il governatore Luca Zaia e l’assessore al Turismo Federico Caner, presenta, alle ore 11, le ultime iniziative che riguardano le ippovie regionali. Si continua spostandosi nel padiglione 1 “La Valigia in Sella” che vede raccolte le migliori proposte sul turismo a cavallo.

Nel pomeriggio, alle 16, è la volta del Consorzio del Soave con “Ippostrade Horsewine”, la nuova rete di 500 chilometri di ippovie all’interno delle cinque zone vinicole del Veneto: Valpolicella, Bardolino, Prosecco, Saove e Custoza.
Sempre nel padiglione 1, la riscoperta delle pratiche tipiche della cultura contadina del Veneto con Coldiretti e le dimostrazioni di cucina con l’agri-chef Diego Scaramuzza, senza dimenticare l’area gioco e trucchi per bambini a cura di Amia Verona Spa e Banca Popolare di Verona.

Pensati per i più piccoli anche i laboratori di avvicinamento al mondo del cavallo curati nel padiglione 1 dal dipartimento di Medicina animale dell’Università di Padova, insieme all’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie, ULSS 20 Verona e Associazione Giovanni Vincenzi.
Anche quest’anno, poi, Veronafiere, in collaborazione con l’assessorato all’Istruzione e Politiche giovanili del Comune di Verona e l’Ufficio scolastico territoriale di Verona, rinnova la promozione con ingresso gratuito per le comitive organizzate di alunni delle scuole elementari della provincia di Verona, valida nelle giornate di giovedì 10 e venerdì 11 novembre (prenotazioni a info@fieracavalli.it).

Fieracavalli è anche spettacolo e divertimento che proseguono per quattro giorni con orario continuato fino alle 23 grazie a Le Notti di Fieracavalli che uniscono gare, show equestri e la gastronomia del nuovo Food Truck Saloon. La serata di giovedì 10 è tutta per il cavallo arabo con il 5° Gran Premio Fieracavalli 2016-Arabian Horse Gala: show in cui si alternano momenti di spettacolo alle valutazioni morfologiche di 40 purosangue.

Venerdì 11 e sabato 12 novembre, invece, da non perdere il Gala d’oro “Sensation”, con i più famosi artisti equestri internazionali diretti da Antonio Giarola.
Domenica 13, chiude Fieracavalli la sfilata di attacchi in città. Gia (Gruppo italiano attacchi), insieme a Banca Popolare di Verona, anche quest’anno porta nel centro storico di Verona il fascino di carrozze e costumi dell’Ottocento: partenza da Veronafiere alle ore 10 ed arrivo in piazza Bra alle 11.30.