Etica e alimentazione: a Verona la 2^ edizione di Soaveg

Il 23 e il 24 luglio il Circolo 1° Maggio, a Montorio, ospita la seconda edizione di Soaveg, primo e unico festival vegano antispecista della provincia di Verona: conferenze, laboratori pratici, spettacoli, concerti, ma anche un mercatino “senza crudeltà” e un ristorante vegano.

Per la sua seconda edizione SOAVeg, primo e unico festival vegano antispecista della provincia di Verona, si sposta nel comune scaligero e sceglie come location il Circolo 1° Maggio (località Montorio).

«Anche per questa edizione, il nostro obiettivo – afferma il Comitato organizzatore – è diffondere il pensiero vegano antispecista, ossia quel movimento filosofico, politico e culturale che rifiuta l’idea della superiorità della specie umana (antropocentrismo) sulle altre specie animali».

Il festival inizierà sabato 23 Luglio alle ore 17.00, per concludersi domenica 24 Luglio alle 23.00, e ospiterà conferenze, laboratori pratici, spettacoli e concerti, oltre al mercatino cruelty-free (senza crudeltà, quindi biologico, vegano e senza olio di palma) e al ristorante vegano. L’ingresso a tutte le attività è libero e gratuito.

Il fitto programma prevede, tra i numerosi appuntamenti, anche:

–              La presentazione del libro “SALVI! Animali, rifugi e libertà” con l’autrice, Valentina Sonzogni, con Sara D’Angelo (Rifugio Vitadacani) e Francesco Cortonesi (attivista, ex zoo di Cavriglia)

–              “Perché vivere vegan è una questione di giustizia”, conferenza di Lorenzo Guadagnucci (giornalista, fra i fondatori del “Comitato verità e giustizia per Genova”)

–              La presentazione del nuovo libro “Il piatto Veg” di Luciana Baroni (neurologa, fondatrice e presidente della Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana)

–              Il laboratorio di dolci vegani, con la veronese Manuela Menini (cuoca e food blogger)

–              Il laboratorio di cucina vegana per bambini, a cura di Annalisa Malerba (chef, appassionata di erbe spontanee)

–              La conferenza “Per non dimenticare” a cura del Coordinamento Fermare Green Hill, con la partecipazione di Fabio Serrozzi, attivista processato per la liberazione dei begale dall’allevamento lager

–              Lo spettacolo teatrale di (e con) Giuseppe Lanino “La carne è debole” (monologo  selezionato per il festival Playwithfood a Torino a Ottobre 2015)

–              Il concerto del cantautore vegano Mosè Santamaria, che presenta il nuovo album #RisorseUmane

Il programma completo è visionabile sul sito www.soaveg.it.

È possibile seguire gli aggiornamenti anche dalla pagina facebook www.facebook.com/soaveg/