Ecomondo, a Rimini la fiera della sostenibilità

Quattro giorni dedicati a green economy, sostenibilità, innovazione per l’ambiente: dall’ 8 all’11 novembre alla Fiera di Rimini arriva Ecomondo. Tra le tantissime realtà che partecipano, anche la veronese Forgreen e l’innovativa Regreen.

Ha aperto i battenti ieri, martedì 8 novembre, la ventesima edizione di Ecomondo, la grande fiera dedicata alla green economy che fino all’11 novembre sarà visitabile alla Fiera di Rimini. Ad inaugurare questa storica edizione, era presente il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti che durante il discorso di inaugurazione ha spiegato: «L’accordo di Parigi è stato firmato da 193 paesi e già ratificato da 60, tra cui il nostro: ora siamo in grado di farlo entrare in funzione. Negli ultimi 20 anni Ecomondo è stato un precursore di questo risultato. La manifestazione ha contribuito a far sì che l’Italia sia oggi tra quei 60 paesi. Ma la spinta non deve fermarsi: i dati ci dicono che il nostro paese è un’eccellenza europea. Dobbiamo smettere di piangerci addosso e di descriverci come il fanalino di coda in campo ambientale, perché non è così. Lo dimostra l’accordo che abbiamo stretto con la Cina per un forum annuale sulla green economy».

Green economy, mobilità sostenibile, innovazione e high-tech pensate per l’ambiente: questo il focus della quattro giorni riminese  che vedrà eventi, conferenze e grandi relatori affrontare i macro temi ambientali.

Tra le tantissime realtà presenti in fiera, tra le più innovative è da citare Regreen, società che si occupa di riciclo e mobilità sostenibile: la start up ha lanciato il primo sistema di riciclo completamente automatizzato in Italia, il cui prototipo funzionante sarà presentato per la prima volta proprio a Ecomondo. Anche un ingegnere veronese, Michele Zilocchi fa parte della squadra di Regreen, che ci ha spiegato il funzionamento di questo sistema: «Ogni macchina Regreen permette il conferimento di bottiglie in PET e PE e lattine. Differenziando a monte questi materiali, l’amministrazione comunale può giovare di un maggior prezzo di vendita al COREPLA (Consorzio Nazionale per la Raccolta il Riciclaggio e il Recupero degli Imballaggi in Plastica), avendo così un notevole risparmio. Regreen prevede anche un sistema incentivante per il cittadino al quale verranno corrisposti 0,25€ per ogni pezzo idoneo conferito al raccoglitore».

Ma anche la veronese Forgreen, che si occupa di energie rinnovabili e sharing economy, avrà il suo spazio all’interno di Ecomondo: la fiera sarà infatti l’occasione per presentare il modello basato su sostenibilità e sharing economy creato da Forgreen, realizzato coinvolgendo in prima persona privati e imprese.