CDV, Casali : “Giù le mani dal Papà del Gnoco!”

“La politica stia fuori ‘almeno’ dal Carnevale!” A chiederlo con tono perentorio è Stefano Casali, Consigliere regionale del gruppo Centro Destra Veneto – Autonomia e Libertà ed esponente di Verona Domani , a seguito della querelle legata all’attivismo Lgbt* professato dal candidato n° 1. alla carica goliardesca del Papà del Gnoco.

“In queste settimane – spiega – stiamo assistendo a un’inconsueta e inopportuna ingerenza della politica veronese nell’elezione del Sire del Carnevale scaligero, ‘Il papà del Gnoco’. Sui social appaiono foto di politici che sostengono questo o quel candidato a rivestire tale maschera. Credo che tutto ciò sia davvero molto triste e non susciti nessuno di quei bei sentimenti che questa festa ispira. ”Sono cresciuto nella convinzione che il Carnevale oltre ad essere una tradizione storica, dovrebbe irridere e schernire i politici. Oggi invece a Verona sono alcuni politici a prendersi beffa del Carnevale.

Fortezza Europa, il movimento ultracattolico veronese, ha infatti espresso nei giorni scorsi il timore che l’elezione possa diventare un endorsement per i diritti gay e ha organizzato un incontro lo scorso sabato 26 gennaio a cui ha partecipato il sindaco Sboarina in veste ufficiale. Subito il consigliere dem Elisa La Paglia ha pubblicato un post sui social in cui dichiara “irrispettoso e sbagliato che la politica interferisca col Carnevale veronese”.

“Fortunatamente i veronesi che, con la passione e il volontariato, portano avanti queste importanti tradizioni popolari – conclude Casali – sono molto più intelligenti di chi li vorrebbe strumentalizzare. Che dire ancora? Anche se non è facile, proviamo a riderci su e viva il Carnevale”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.