Delusione per il collegamento di Quinta Colonna

Il collegamento realizzato ieri sera dalla trasmissione Quinta Colonna, in onda su Rete4, non ha incontrato le aspettative dei cittadini veronesi. Secondo molti, infatti, poco spazio è stato dato alla vicenda ed è sembrato che gli ospiti in studio volessero minimizzare la situazione.

Dopo il grande risalto dato ieri sui social alla notizia del collegamento della trasmissione Quinta Colonna, che proprio da Cerro avrebbe realizzato un servizio sui furti che negli ultimi mesi si sono succeduti in Valpantena, le aspettative degli ascoltatori veronesi sono state un po’ deluse.

Noi abbiamo parlato con Simone Bellamoli, che durante la serata ha preso parola nel corso del programma, per dire la sua. Bellamoli, 43 anni, può essere considerato un “esperto” al riguardo, vista la vicenda che l’ha visto protagonista qualche settimana fa: ha infatti partecipato alla cattura di due uomini che stavano rapinando un’anziana a Santa Maria in Stelle, riuscendo ad assicurare i due malviventi alla giustizia.

«Non è stato dato lo spazio necessario durante la trasmissione. I furti in casa in Valpantena, e così in molte altre zone, stanno diventando una situazione insostenibile e la nostra paura è che la gente finisca con il volersi difendere da sola» ci spiega.

La trasmissione televisiva ha comunque dato la parola a diversi rappresentati del gruppo Valpantena più sicura! che su Facebook conta ormai una quota di iscritti di diverse migliaia.

Segno, questo, che i cittadini sentono che qualcosa non va e, anche per questo «è necessario più sostegno da parte delle istituzioni» continua Bellamoli «Noi cerchiamo di coinvolgere i rappresentanti politici il più possibile, anche attraverso incontri in cui possiamo esprimere le nostre preoccupazioni alle istituzioni».

Il gruppo Facebook, ovviamente, continuerà a raccogliere segnalazioni e non interromperà il suo sostegno ai cittadini. Nei prossimi giorni, sarà convocato un incontro con i rappresentanti delle istituzioni per discutere più approfonditamente del problema.