Arriva il progetto “Co-housing giovani abitanti in rete”

L’assessorato ai Servizi sociali insieme alla Cooperativa Sociale “Energie Sociali” propone l’iniziativa “Co-housing giovani abitanti in rete”, dedicata ai ragazzi dai 18 ai 29 anni che vogliono intraprendere dei percorsi di autonomia lavorativa e abitativa.

E’ aperto il bando del progetto sperimentale “Co-housing giovani abitanti in rete”, per 18 ragazzi dai 18 ai 29 anni che vogliono intraprendere dei percorsi di autonomia lavorativa e abitativa, promosso dall’Assessorato ai Servizi sociali insieme alla Cooperativa Sociale “Energie Sociali”, con la collaborazione di Ater, Fondazione La Casa, Lavoro e Società e Investire. Il progetto, sostenuto grazie al contributo di Fondazione Cariverona, mette a disposizione 6 appartamenti ( 2 in borgo Roma, 2 a Santa Lucia e 2 a Veronetta ) alla quota di affitto agevolata di 150 euro mensili comprensivi di tutte le spese per i servizi e, se richiesto, un percorso di orientamento e accompagnamento al lavoro, allo studio e all’autonomia. Il tutto in cambio di alcune ore da dedicare ad un progetto di volontariato deciso dagli stessi giovani.

L’iniziativa è stata illustrata questa mattina dall’assessore ai Servizi sociali Anna Leso insieme alla presidente della Cooperativa Sociale “Energie Sociali” Chiara Castellani e all’assistente sociale dell’Area Adulti Daniela Liberati.

“Bamboccioni è uno degli stereotipi con cui rappresentiamo i nostri giovani – ha detto l’assessore Leso – nella realtà sono tanti i giovani che, con determinazione, costruiscono il proprio futuro affrontando le diverse difficoltà. Questo progetto di co-housing vuole offrire un’opportunità ai giovani che vogliono vivere l’autonomia abitativa in un contesto di crescita personale e sociale; una proposta che arricchisce la nostra comunità di percorsi di benessere, obbiettivo di tutte le nostre politiche di welfare.”

Il progetto ha l’intento di creare un equilibrio tra l’autonomia della casa privata, dove ciascuno ha i propri spazi, e la condivisione degli spazi in comune, attraverso micro comunità di giovani che partecipano alle attività del proprio nucleo abitativo, condividendo la responsabilità della corretta manutenzione degli spazi e del tempo comune. Possono partecipare giovani che non studiano e non lavorano, giovani con un lavoro anche precario ma con forte desiderio di autonomia abitativa, giovani che per necessità non posso più vivere con la famiglia di origine.

Gli appartamenti si trovano in zona Veronetta, Santa Lucia e borgo Roma. E’ possibile presentare la propria candidatura fino al 25 maggio, mentre l’inserimento negli appartamenti è previsto dal mese di luglio. Tutte le informazioni necessarie per partecipare al progetto si possono trovare sul sito www.energiesociali.it o rivolgendosi all’infopoint di via XX Settembre 21 il mercoledì mattina dalle 9 alle 12.