Disabili, Rotta su Fontana: “Inizi a lavorare, basta campagna elettorale”

“Lorenzo Fontana, evidentemente ministro a sua insaputa, si accorge di far parte di un governo che non fa nulla per i disabili”. Si apre così il comunicato del vicepresidente vicario dei deputati del Partito Democratico Alessia Rotta. “Il ministro per la Famiglia e la Disabilità dall’inizio del suo mandato si è occupato di tutto tranne che delle deleghe per cui è stato nominato”.

Il ministro leghista Lorenzo Fontana dopo aver riscontrato l’assenza, nella bozza di decreto sul reddito  di cittadinanza, di “interventi diretti per l’innalzamento delle pensioni di inabilità né adeguati aiuti alle famiglie numerose e con disabili” ha chiarito di non sostenere il provvedimento se non ci saranno azioni concrete “alle richieste del mondo della disabilità e delle famiglie”.

“Probabilmente era troppo occupato a fare propaganda sovranista in giro per l’Europa per intervenire su una legge di bilancio che non ha stanziato fondi adeguati sulla disabilità e – sottolinea la deputata Dem- per alzare la voce sul mancato innalzamento delle pensioni di invalidità quando il vicepremier Di Maio le annoverava tra le cose fatte”.

“Fontana si sollevi dal suo torpore e inizi a lavorare su quello per cui è pagato dagli italiani. Le cittadine e i cittadini – conclude Rotta – non pagano le tasse per finanziargli la campagna elettorale per le elezioni europee”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.