Al via Job&Orienta 2015

Ha preso l’avvio ieri la fiera dedicata al mondo della scuola, formazione e lavoro: il Job&Orienta sarà alla Fiera di Verona fino al 28 novembre. Tra i tanti partecipanti, anche Pantheon sarà presente: con tutti i trucchi del mestiere del giornalista 3.0.

Aperti i battenti di Job&Orienta, il salone nazionale dedicato a orientamento, scuola, formazione e lavoro, che sarà alla Fiera di Verona fino al 28 novembre.

Il grande evento, promosso da Veronafiere e Regione Veneto, con la partecipazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, segna quest’anno la sua 25° edizione: previsti tantissimi eventi e grandi personalità per celebrare l’evento, tra le 500 realtà presenti, gli oltre 200 appuntamenti e i circa 350 relatori coinvolti.

A inaugurare la tre giorni di rassegna Maurizio Danese, presidente di VeronaFiere, che ha ricordato: «JOB&Orienta oggi segna un traguardo molto importante, direi storico: la sua 25esima edizione. Di fatto Veronafiere e JOB&Orienta hanno cresciuto e sostenuto una generazione. Abbiamo creduto in JOB sin dal suo esordio, senza guardare a rendiconti economici e finanziari ma guardando alla sua missione: sostenere i giovani. E oggi possiamo affermare con orgoglio che JOB&Orienta è diventato un evento di riferimento a livello nazionale».

All’inaugurazione era presente anche Elena Donazzan, assessore alle Politiche dell’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione del Veneto, che nel suo messaggio ai ragazzi ha ricordato anche la strage di Parigi: «JOB&Orienta da 25 anni è  vetrina e incontro delle esperienze migliori della scuola, del lavoro, delle aziende che aprono le porte ai ragazzi. In un quarto di secolo molte cose sono cambiate, nel mondo della scuola e del lavoro, e prima ancora nella cultura. La venticinquesima edizione di Job&Orienta, che viene a cadere a pochi giorni dalla strage di Parigi, deve guardare al futuro, perché non si può parlare di lavoro e occupazione senza un progetto culturale per il futuro».

L’assessore ha poi continuato: «I fatti di Parigi sono uno spartiacque, siamo tutti consapevoli che  quanto è accaduto cambia il nostro modo di guardare al futuro  e interroga i giovani e la scuola sui fondamenti della convivenza,  sulle radici del terrorismo islamico, su come isolare e neutralizzare questa forma di fondamentalismo e di violenza, sull’orizzonte di valori che invece vogliamo rappresentare e che sono il segno della nostra cultura.  In questi anni Job&Orienta è stato ed è luogo di incontro e confronto delle migliori esperienze formative della nostra scuola – ha esortato Donazzan – da qui deve provenire più forte una chiara condanna verso questa ideologia di morte e una altrettanto forte affermazione dei valori della nostra civiltà».

Nel corso della mattinata l’assessore ha assistito anche al flash mob “Wake up, svegliati” organizzato da cinquanta ragazze che hanno aderito a Garanzia Giovani, programma di orientamento e di inserimento lavorativo finanziato da fondi nazionali, europei e regionali e che in Veneto sta offrendo una opportunità formativa e occupazionale a quasi 25 mila giovani.

Anche Pantheon sarà protagonista di questa edizione del Job&Orienta: al suo stand troverete tutti gli strumenti per trasformare i ragazzi in veri giornalisti 3.0.

A questo link tutte le foto scattate dai ragazzi durante la prima giornata della fiera!