Agitazioni sindacali in Francia: il treno Unitalsi parte prima

A causa delle agitazioni sindacali indette in Francia, il primo pellegrinaggio dell’U.N.I.T.A.L.S.I. (Unione Nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e santuari internazionali) in treno da Verona ha dovuto anticipare la partenza.

Il convoglio doveva lasciare la stazione della città veneta il lunedì 2 aprile, per arrivare a Lourdes nella prima mattinata del 3 aprile, invece per non incappare negli scioperi delle Ferrovie francesi, indetti nelle giornate del 3 e del 4 aprile, la partenza è stata anticipata a questa sera, domenica 1 aprile, alle ore 23.30. Una volta giunti a Ventimiglia, al confine con la Francia, gli occupanti del treno proseguiranno il viaggio in pullman.

È la soluzione più logica che abbiamo trovato con il poco tempo di preavviso che abbiamo avuto, visto che abbiamo avuto conferma del disagio soltanto ieri, – ha dichiarato la Presidente della Sezione Triveneta dell’Unitalsi, Renata Stevan – e ci prepariamo a trascorrere la serata di Pasqua in stazione. Sarà sicuramente una Pasquetta diversa dal solito, ma con ancora più voglia e determinazione di prima. Il nostro compito è di accompagnare ammalati, pellegrini e volontari a Lourdes. Ringrazio i tanti volontari che si sono messi subito a disposizione per aiutare in questi momenti concitati, come ad esempio quelli della sezione ligure e delle sezioni vicine che a Ventimiglia aiuteranno gli occupanti a passare dal treno al pullman”.

La sottosezione di Verona sta predisponendo tutte le operazioni necessarie per facilitare il viaggio ai partecipanti.

Stiamo lavorando alacremente per informare tutti i partecipanti del cambiamento dell’orario di partenza del treno – ha dichiarato il presidente della sottosezione di Verona Raffaello Ferrari -. Trascorreremo la giornata di oggi a preparare sacchetti pranzo e panini per tutti. Sono contento della risposta che sto ricevendo da tutti i volontari: piena collaborazione in un momento di emergenza”.

Il treno in partenza da Verona è il primo della stagione dei pellegrinaggi dell’Unitalsi in questo anno, che è un anno significativo per l’associazione: oltre ad essere trascorsi 160 anni dall’apparizione della Vergine a Santa Bernadette, nel 2018 cade anche la ricorrenza della fondazione dell’Unitalsi che da 115 anni si occupa di organizzare pellegrinaggi per anziani, ammalati e disabili verso Lourdes e altri santuari internazionali.

“Indubbiamente la notizia ci ha colto di sorpresa ma sono molto contento della reazione della nostra Associazione – ha dichiarato il presidente nazionale Antonio Diella -. Con spirito di dedizione e sacrificio, ma anche con tanto entusiasmo i nostri volontari di Verona e della Triveneta stanno riorganizzando il viaggio di chi a noi si è affidato. E anche la risposta degli altri volontari è straordinaria. Un grazie anche a Trenitalia che ci sta aiutando nel trovare la soluzione alternativa di anticipare il viaggio e nel predisporre il cambiamento di vettore a Ventimiglia. Il nostro cuore, quello che sappiamo fare, è accompagnare in pellegrinaggio e il nostro impegno per portare a termine il nostro compito non verrà mai meno”.