4500 iscritti ieri per la Marcia del Giocattolo

La 38^ Marcia del Giocattolo ha riempito ieri le strade del centro città: 4500 persone si sono infatti riunite per correre e sostenere l’Associazione Straverona, da sempre impegnata ad aiutare i bambini più sfortunati.

Si è svolta ieri mattina la tradizionale corsa benefica organizzata da Associazione Straverona, con il patrocinio dell’assessorato allo Sport del Comune di Verona. Piazza Bra ha accolto la 38^ Marcia del Giocattolo, una manifestazione che si propone di aiutare i bambini più sfortunati attraverso un evento podistico. Partecipare alla Marcia del Giocattolo significa da sempre compiere un’azione pregevole e allo stesso tempo cimentare la solidarietà e la socializzazione attraverso una marcia che si inserisce perfettamente nel clima natalizio.

La marcia di quest’anno è stata resa ancora più originale dall’iniziativa Toys Run, che ha visto i partecipanti correre vestiti da giocattolo.

Davvero numerosi i corridori di quest’anno: in 4.500 sono partiti alle 9.30 dall’Arena di Verona e si sono cimentati in uno dei due nuovi percorsi a scelta di km 5 e km 10 per correre tra le vie del centro storico di Verona e nelle colline circostanti, in una splendida giornata di sole.

Alle 10:30 è scoccata l’ora dei bambini, con la quinta edizione della Corsa di Santa Lucia, organizzata con il contributo dell’assessorato all’Istruzione del Comune di Verona, su un percorso di grande fascino attorno all’Arena disegnato appositamente per rendere protagonisti di questa giornata anche i più piccoli. Più di 500 bambini dai 3 ai 10 anni, suddivisi per categorie, hanno preso il via da sotto la stella in Piazza Bra. L’iniziativa si propone di avvicinare le nuove generazioni alla sana pratica sportiva scoprendo gli angoli più belli della città scaligera. Anche quest’anno i bambini hanno potuto portare a correre con loro mamma e papà. Al termine della corsa è seguita infatti una staffetta non competitiva che ha visto come protagonisti genitori e figli correre fianco a fianco, nella staffetta genitori-figli.

Partecipa e fai del bene. E’ questo lo slogan che caratterizza la manifestazione da 38 anni e che quest’anno ha trovato in CSV – Centro Servizio per il Volontariato della Provincia di Verona, la realtà che affianca Associazione Straverona nel programma di solidarietà. Il ricavato della 38ª Marcia del Giocattolo ed i Giocattoli nuovi raccolti in questa edizione, saranno affidati al CSV, che li destinerà al Prog­etto DAI, in particolare a favore di associazioni che si occupano di temi legati al disagio e all’infanzia, facendoli pervenire a famiglie in difficoltà, case di accoglienza, centri per il doposcuola.

Prossimo appuntamento di Associazione Straverona è la classica stracittadina di metà maggio, che ogni anno si conferma tra le non competitive più partecipate d’Italia.