ATO, i Sindaci votano sì al piano antiallagamenti da un milione

I Sindaci dell'ATO Veronese votano sì alla proposta di destinare un milione di euro al piano antiallagamenti. L'ATO: «Uno stimolo per i Comuni e le società di gestione».

ato
Bruno Fanton (a sinistra), insieme al direttore ATO Luciano Franchini

L’Assemblea dei Sindaci dell’ATO Veronese, riunitasi in modalità streaming nel pomeriggio di giovedì 17 giugno, ha approvato la destinazione di un milione di euro per il cofinanziamento del piano strategico di adeguamento delle reti fognarie sul territorio. I fondi provengono dall’avanzo di amministrazione dell’esercizio 2020 dell’ATO Veronese.

L’iniziativa si somma alla collaborazione annunciata di recente con l’Ordine degli Ingegneri per la stesura delle linee guida tecniche.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Bruno Fanton, presidente dell’ATO Veronese

«Questo argomento ha suscitato interesse da parte dei Sindaci riuniti in Assemblea: gran parte degli amministratori ha voluto approfondire le finalità di questa risorsa, tutti ormai sono alle prese con le problematiche legate agli allagamenti. L’auspicio è che la sigla di questa convenzione si allarghi, Comune dopo Comune, i quali potrebbero mettere a disposizione le loro banche dati. L’interesse su questo argomento e il proseguire su questi percorsi tracciati non potrà che apportare sempre più attenzione al fenomeno, creando una massa critica di amministratori».

Luciano Franchini, direttore dell’ATO Veronese

«L’aumento della conoscenza sull’attuale capacità dei sistemi fognari è condizione necessaria per l’individuazione e poi per la progressiva eliminazione delle criticità esistenti. L’applicazione delle moderne tecnologie informatiche e la modellazione matematica del funzionamento delle reti consentirà di individuare con maggiore precisione i punti critici, e darà le soluzione tecniche ed urbanistiche per la loro soluzione». 

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM