Assemblea 17 dicembre “annuncia” altre azioni dimostrative

«Disinfestiamo la città, azione in Gran Guardia a Verona».  Sale ulteriormente la tensione alla vigilia dell’inizio del Congresso mondiale delle famiglie. Con un vero e proprio invito alla mobilitazione attiva per i prossimi tre giorni, Assemblea 17 dicembre fa seguito alla manifestazione di ieri in Gran Guardia e richiama a Verona tutti i militanti dei vari gruppi lgtb.

«Da venerdì a domenica Verona sarà infestata da pericolosi germi infettivi: noi ci rifiutiamo però di respirare quest’aria. – si legge nella nota diffusa pochi minuti fa – Questo governo, con il supporto delle associazioni pro vita e dei gruppi di estrema destra, sta sistematicamente colpendo gli organi della democrazia del nostro Paese, i diritti civili sono solo il primo obiettivo: donne, gay lesbiche, trans, migranti, chi non si adegua alla morale del tradizionalismo cristiano. Domani toccherà anche a chi non si sente sfiorato da questo attacco: il reato di blocco stradale è solo un accenno della tempesta autoritaria in corso. Questa tempesta infettiva punta a sgretolare i pochi anticorpi ancora rimasti nel nostro Paese, sospeso in uno stato di perpetua precarietà di salute democratica».

«Verona è malata da molti anni, infiltrata dal radicalismo di destra e dall’oscurantismo – conclude Assemblea 17 dicembre –  per noi non è una novità, e da tanti anni cerchiamo di trovare una cura a questa a malattia cronica. Per questo la nostra città è stata scelta come sede di una rinnovata avventura dal sapore inquisitorio, che da qui allargherà la metastasi. Per questo siamo qui a disinfettare una delle zone che ospiterà alcuni dei voti più tetri della nuova ventata xenofoba che dal Brasile di Bolsonaro, all’Italia di Salvini sta sconvolgendo ogni assetto democratico».

Sempre Assemblea 17 dicembre ha annunciato stamattina l’inaugurazione della mostra dal titolo Verona, città dell’amore dell’odio – Vent’anni in trincea contro razzismo, neofascismo ed oscurantismo nella città di Giulietta e Romeo.

«Una mostra che racconta la storia di Verona laboratorio dell’estrema destra e la strenua resistenza di quella parte della città che ha continuato a opporsi e denunciare. Un viaggio che ripercorre i fatti e le iniziative intraprese, raccontati dalle foto, i volantini e i documenti, in esposizione da venerdì 29 a domenica 31 marzo 2019 presso Laboratorio Autogestito Paratodos – Viale Venezia 51 Verona».