Aspettando Verona in Love, l’appuntamento degli innamorati

Verona, capitale mondiale dell'amore, è pronta ad accendere il San Valentino 2021 con un programma unico, cucito appositamente per l’anno in corso e nel rispetto di tutte le misure anti Covid.

conferenza stampa aspettando verona in love
Un momento della conferenza stampa di presentazione.

Aspettando Verona in Love” sarà un’edizione straordinaria. La città come sempre si vestirà dei colori e dei simboli dell’amore. Le luci si accenderanno, così come le dirette, che potranno essere seguite da tutto il mondo.

Leggi anche: San Valentino, le idee delle cantine italiane

Musei

Dal 10 al 12 febbraio scatteranno i biglietti di coppia. Non solo alla Torre dei Lamberti e alla Funicolare, ma anche a Museo di Castelvecchio, Casa di Giulietta, Museo di Storia Naturale e Galleria d’Arte Moderna si entrerà in due pagando un unico ticket. Come previsto dai decreti governativi i musei resteranno chiusi nel weekend, e quindi sabato 13 e domenica 14 febbraio. Ma si potranno visitare in streaming.

  • Dalla Gam partirà un viaggio attraverso l’arte, con “Love too much” Patrizia Nuzzo presenterà le diverse sfumature dell’amore rappresentate nel corso dei secoli.
  • Dal Museo di Storia Naturale, “Amori Pericolosi” e “Amori impossibili tra piante e insetti”. Nel primo video Leonardo Latella racconterà come la femmina di lucciola si finge amante disponibile per poi divorare il maschio. Nel secondo, invece, Sebastiano Andreatta farà scoprire come alcune orchidee si travestano da api per sedurre i bombi e usarli come trasportatori di polline. E in “Amore e morte nella preistoria” Massimo Saracino farà conoscere l’utilizzo delle sepolture bisome in epoca preistorica, un uomo e una donna inumati insieme in un gesto di affetto eterno.
  • Dal Centro Internazionale di Fotografia Giusi Pasqualini presenterà “Fine di una storia: Michelangelo Antonioni e Monica Vitti” nello scatto di Walter Mori della collezione dell’archivio. Tutti i video saranno disponibili sui canali social del Comune di Verona.

LEGGI ANCHE: Ulss 9 Scaligera, ecco quali saranno i centri di vaccinazione

Casa di Giulietta

Nel weekend di San Valentino visite guidate speciali, non in presenza ma sul web. Il tutto gratuitamente e “In punta di piedi tra le stanze di Giulietta”, tra storia e leggenda. Nelle giornate di venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 febbraio, un’operatrice didattica guiderà gli spettatori. Il primo appuntamento è riservato alle scuole, che potranno collegarsi in streaming. Gli altri, invece, saranno aperti a tutti. Occorre prenotarsi entro il giorno precedente alla Segreteria Didattica dei Musei Civici, telefonando al numero 045 8036353 o scrivendo una email all’indirizzo segreteriadidattica@comune.verona.it.

Spettacoli

Domenica 14 febbraio, alle ore 21.30 su Telearena e Telemantova, ma anche online su diverse pagine facebook tra cui quella di Verona in Love, andrà in onda lo show “Amore” prodotto da Studioventisette. Condotta dalla speaker Francesca Cheyenne, la trasmissione ospiterà talk scientifici, performance artistiche e momenti contro la violenza di genere. Un’ora e mezza di spettacolo, dagli Show Time Studios di Verona, che si aprirà con una speciale sigla: un’interpretazione corale di Romeo&Juliet, noto brano dei Dire Straits, con i migliori artisti e produttori della scena veronese. Durante la serata si esibiranno anche i finalisti del Premio Arte D’amore 2021, e al termine dello show verrà decretato il vincitore. Nel corso del programma verrà presentato uno speciale estratto del cortometraggio “La Verona di Dante” interpretato da Claudio Santamaria e Francesca Barra.

Dante in love

Mentre il viaggio tra le vie di Verona della coppia Santamaria e Barra sarà oggetto della trasmissione “Amore”, sempre domenica ma alle ore 19, riecheggeranno le meravigliose parole rivolte da San Bernardo alla Vergine Maria nel canto 33° del Paradiso. “Dante’s Box” regalerà al pubblico un podcast dedicato all’amore. Ad introdurre le parole di Dante una breve presentazione letta da Asia Argento mentre le parole del poeta saranno interpretate da Jana Balkan della compagnia Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio. Basterà collegarsi al canale Youtube del Comune di Verona, alla pagina Facebook dell’Altro Teatro, a Rocket Radio o su Spotify e Spreaker di Arteven, per mettersi all’ascolto. Verrà riproposto anche il canto quinto dell’Inferno, quello che introduce le figure di Paolo e Francesca, presentato da Isabella Ragonese e interpretato da Andrea Manganotto della compagnia veronese Casa Shakespeare.

Biblioteca Civica

Sui suoi canali social, la Biblioteca presenterà gli ex libris del fondo del generale Alberto Pariani, confluito nelle collezioni della Civica di Verona nel 1959. Circa duemila e 500 “timbri” realizzati da centinaia di artisti, 85 italiani e più di 300 stranieri. Il video, realizzato da Francesca Borghesi e Maddalena Pizzighella, ne proporrà una selezione dedicata all’amore.

Premio Cara Giulietta

Torna anche la tradizionale cerimonia per le più belle lettere giunte a Verona da tutto il mondo. Nel corso della 19esima edizione verranno premiate tre giovani donne, da Palermo, Marsiglia e Michigan. L’evento sarà trasmesso online sulla pagina Facebook del Club di Giulietta sabato 13 febbraio alle ore 18. Quest’anno l’appuntamento sarà arricchito dall’esecuzione dal vivo di alcune canzoni composte appositamente sul tema dell’epistolario amoroso, grazie alla collaborazione del Polo Culturale Aloud. Le canzoni di Pietro Franzosi, Davide Rosa e Massimo Torresin, studenti del corso accademico Higher National Diploma in Music, allieteranno gli spettatori.

Tutto il programma è stato presentato ieri mattina, in diretta streaming, dall’assessore alla Cultura Francesca Briani, insieme a Giovanna Tamassia, presidente del Club di Giulietta e Alessandra Biti di Studioventisette.

«Sarà un’edizione unica e straordinaria – ha detto Briani -. Purtroppo la pandemia e lo stato di emergenza ci impongono di rinunciare ai tradizionali eventi nelle piazze, ecco perché abbiamo pensato ad un “Aspettando Verona in love”. La città sarà comunque illuminata a festa ma tutti gli appuntamenti si sposteranno sul web. L’amore sarà declinato e raccontato in modalità differenti e in tutte le sue sfaccettature. Allo stesso tempo, per chi lo vorrà, sarà possibile visitare i musei cittadini con il biglietto di coppia. Per alcuni giorni musei, biblioteche, monumenti ed eventi ruoteranno attorno alla festa degli innamorati. Verona, conosciuta in tutto il mondo quale città dell’amore, sarà sul web con tantissimi appuntamenti video e audio. Chiunque, da qualsiasi continente, potrà collegarsi. Una bella opportunità, nonostante le difficoltà del momento».

«Il messaggio epistolare ha sempre rappresentato il fondamento della comunicazione umana – ha spiegato Tamassia -. La lettera d’amore s’innalza tra le molte come il momento più sincero, poetico, intimo e disarmato che un individuo possa affidare alla propria epoca. Ecco perché coloro che scrivono a Giulietta, nonostante l’intimità dei loro sentimenti e messaggi, accettano di partecipare al premio e di far conoscere le loro storie».

«Abbiamo coinvolto i più importanti artisti e produttori veronesi, ma anche docenti universitari, agenti di Polizia e professionisti, per dar vita ad una trasmissione che parli di amore, in tutte le sue forme – ha aggiunto Biti -. Una serata, interamente realizzata tra le mura scaligere, che vuole celebrare anche il patrimonio culturale di Verona, fatto di beni monumentali, ma anche di persone che, più che mai in questo momento, hanno il forte desiderio di comunicare che l’arte è presente e viva».

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP

OPPURE CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM