Arrestati taccheggiatori sul lago di Garda

Tre arresti per taccheggi sul lago di Garda, a Lazise, dove tre giovani sono stati sorpresi a trafugare merce per un valore di 700 euro da un negozio. Per loro è scattato il foglio di via dal nostro territorio.

Arrestati dai carabinieri di Lazise tre giovani taccheggiatori originari della provincia di Brescia, denunciati per furto aggravato in concorso. 

La tecnica utilizzata dai ladri consisteva nell’entrare nei negozi del centro storico lacustre in orari di maggior affollamento di turisti; mentre le due ragazze si fingevano interessate alla merce esposta, indossavano un’ampia borsa coperta da un foulard che il loro complice riempiva di refurtiva. Nell’ultimo episodio la titolare di un negozio di abbigliamento si è accorta che, all’uscita del trio, dagli scaffali mancavano vestiti di marca per un valore superiore ai 700 euro. Immediato l’allarme ai carabinieri che hanno raggiunto il parcheggio Marra da dove i giovani erano frettolosamente fuggiti a bordo della loro auto.

Le riprese delle telecamere di sicurezza, però, hanno facilmente consentito la loro individuazione: sono stati inseguiti e bloccati sulla Gardesana dalla pattuglia della Stazione Carabinieri di Malcesine: la conducente 25enne dell’auto è stata arrestata poiché risultata ricercata per altri furti. A loro carico scatterà il foglio di via dal nostro territorio.