Aptuit e il Don Calabria di Negrar insieme contro il Covid-19

Grazie alla collaborazione tra le due eccellenze veronesi raddoppia e diventa più veloce la capacità di analisi di tamponi dei pazienti

Ospedale Negrar

Aptuit Verona Srl, parte del gruppo Evotec SE, e l’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar, dal maggio 2018 riconosciuto come Istituto di Ricovero e di Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) per la disciplina delle Malattie Infettive e Tropicali hanno avviato una collaborazione per l’analisi di tamponi di soggetti potenzialmente affetti da COVID-19. 

L’accordo prevede che Aptuit, nel nome del responsabile di sito Dr. Ciriaco Maraschiello, come sua liberalità, attraverso un team di ricercatori effettui nei suoi laboratori 88 screening al giorno, oltre 400 a settimana, di tamponi provenienti dall’Ospedale di Negrar per almeno le prossime 8 settimane, tempo stimato perché l’emergenza possa attenuarsi. Il team di Aptuit sta inoltre studiando ulteriori metodi di ricerca per poter implementare la capacità giornarliera di campioni da valutare. 

La collaborazione si è concretizzata dopo una prima fase in cui il team del Professor Zeno Bisoffi, Direttore Dipartimento di Malattie Infettive e Tropicali e Microbiologia, ha trasferito al team di ricercatori Aptuit i protocolli esecutivi ed è stato sperimentato un metodo di analisi con un match perfetto dei risultati. L’accordo, oggi pienamente operativo, consente di realizzare un maggior numero di analisi in minor tempo e dà un contributo concreto per fronteggiare l’emergenza in corso. 

Un risultato possibile grazie alla forza di Aptuit, e del suo gruppo multinazionale, e all’eccellenza dell’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar, fino a qualche giorno fa laboratorio di Microbiologia di riferimento dell’Ulss 9 per processare i tamponi della provincia, e soprattutto all’impegno e all’attenzione di entrambe per la cura e la crescita del proprio territorio. 

«Eravamo desiderosi di supportare la nostra rete ospedaliera in questa situazione difficile per tutti noi e questa collaborazione è sinonimo di unità e di forza collettiv», commenta il Dottor Maraschiello.

«Siamo sinceramente grati ad APUIT per questa preziosa opportunità di incrementare l’offerta diagnostica per i pazienti in questa fase della pandemia. Possiamo superare questa grave emergenza solo collaborando e mettendo in campo tutte le competenze possibili», afferma il Dottor Mario Piccinini, amministratore delegato dell’IRCC Ospedale Sacro Cuore Don Calabria.