Aperto il nuovo sottopasso di Verona! Inizia la nuova viabilità

Il conto alla rovescia è finito. È aperto dalle 11 di oggi, lunedì 24 giugno, il nuovo sottopasso unificato di via Città di Nimes.

Brindisi per l'apertura del sottopasso di via Città di Nimes
Brindisi per l'apertura del sottopasso di via Città di Nimes

È aperto dalle 11 circa di oggi, lunedì 24 giugno, il nuovo sottopasso unificato di via Città di Nimes. Un po’ di ritardo rispetto all’orario previsto alle 9.30 di oggi, per l’ultimazione di alcune ultime migliorie ad asfalto e segnaletica. Ma ora il conto alla rovescia è finito.

C’è stato anche un brindisi e un momento di distensione fra rappresentanti delle istituzioni e addetti ai lavori, provati dal lungo impegno. A fare da mascotte Charlie (si vede nelle foto), il cane dell’ingegner Domenico Menna, responsabile del progetto filovia.

La conclusione dell’opera, che infatti fa parte degli interventi per la nuova filoviaera stata rimandata rispetto all’iniziale apertura parziale prevista entro il Vinitaly. Come annunciato negli scorsi giorni, si è arrivati alla scorsa settimana con le asfaltature finali.

Ora servirà ancora qualche giorno per ripristinare la viabilità. Da quando, un anno fa, sono partiti i lavori infatti è attivo un “anello circolatorio” a senso unico fra Porta Palio e Porta Nuova.

Per quanto riguarda la conclusione dei lavori della filovia, l’assessore di Verona alle Opere complesse Tommaso Ferrari ha confermato che l’orizzonte temporale è di ancora due anni.

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua

Guarda le immagini e le interviste

In campo la Polizia locale

Le immagini delle telecamere e gli agenti della Polizia locale di Verona che da questa mattina sono sul posto per monitorare la situazione confermano che si è trattato di un’apertura regolare e che non è stata registrata per ora alcuna criticità.

Cittadini e veronesi si stanno già abituando alla nuova infrastruttura, la cui funzionalità sarà completata nei prossimi giorni con la graduale apertura delle rampe in entrata e uscita all’altezza di Porta Nuova/stazione e di Porta Palio/ingresso tangenziale T4-T9, in vista del ripristino definitivo della viabilità di superficie. Per tutta la settimana infatti resta invariata la viabilità dell’anello circolatorio.

Queste le fasi che si susseguiranno da qui alla fine della settimana e che porteranno la città di Verona alla nuova viabilità più fluida. In zona ci sarà sempre la presenza degli agenti della Polizia Locale che forniranno informazioni ed assistenza agli automobilisti, in modo da permettere da subito un transito regolare, tornando così alla viabilità ante cantiere.

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua

L’opera e la nuova viabilità

Il nuovo sottopasso può essere percorso solo dai mezzi privati, compresi motocicli e ciclomotori, il trasporto pubblico locale usa infatti le corsie preferenziali in superficie.

Si può entrare in via Faccio, lasciando alle spalle Breccia Cappuccini, oppure dal lato opposto in via Galliano verso via Faccio.

Lato via Faccio, dopo aver percorso il primo tratto, si arriva allo stop semaforico, superato il quale si può scegliere di andare dritto oppure prendere la rampa a destra in uscita verso Porta Palio e verso l’imbocco della T4-T9.

Idem lato via Galliano. Chi entra nel sottopasso può proseguire fino all’uscita in via Faccio oppure risalire la rampa sulla destra in direzione viale del Lavoro. 

Si può entrare nel sottopasso anche dalle due rampe mediane, una all’altezza di Porta Nuova e l’altra all’uscita della T4-T9 e della Stazione.

Nei prossimi giorni cambia anche il senso di marcia in circonvallazione Oriani: il tratto fra Porta Nuova e via Città di Nimes diventerà a doppio senso, mentre quello Porta Palio e via Città di Nimes sarà a senso unico verso via Città di Nimes e piazza Renato Simoni (al contrario rispetto all’ultimo anno. (Info qui).

Fasi dell’apertura

A partire da lunedì 24 giugno dalle 9.30, passato l’orario di punta del traffico, si procederà con la graduale apertura del nuovo sottopasso. Si prevedono principalmente tre fasi che nel giro di una settimana lavorativa porteranno la città di Verona alla nuova viabilità.

L’apertura al traffico avverrà alla presenza degli agenti della Polizia Locale di Verona che forniranno informazioni e assistenza agli automobilisti, in modo da permettere da subito un transito regolare, tornando così alla viabilità ante cantiere.

FASE 1

Da lunedì 24 giugno

  • Apertura sottopasso da porta Palio a Via Faccio. Non cambia la circolazione.
  • Apertura uscita T4-T9 direzione Porta Palio
  • Apertura rampa sottopasso nord ovest in direzione Porta Palio. La circolazione su via Cardinale e via Oriani rimarrà come l’attuale.
  • Inversione corsia a ovest di Porta Nuova con apertura finale al traffico. Accesso al sottopasso da Norta Nuova. La circolazione su via Cardinale e via Oriani rimarrà come l’attuale.

FASE 2

  • Apertura rampe sud del sottopasso (accesso da ovest e uscita ad est)
  • Apertura accesso rampa sud dalla stazione.
  • Chiusura al traffico privato su via Cardinale. La circolazione su via Oriani rimarrà come l’attuale.

FASE 3

  • Realizzazione doppio senso di marcia da Porta Nuova a Via Città di Nimes.
  • Realizzazione senso unico da porta Palio a Via Città di Nimes.
  • Realizzazione Pista ciclabile da Porta Palio a Porta Nuova

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato