ANED Verona, la nuova presidente è Diomira Pertini, nipote di Sandro

Sabato si è riunita l’Assemblea dei soci e delle socie di ANED Verona per eleggere il nuovo direttivo: tra novità e riconferme, è stata nominata come nuova presidente Diomira Pertini, figlia di Eugenio e nipote dell'ex presidente della Repubblica Sandro Pertini.

Diomira Pertini ANED Verona
Diomira Pertini. Foto Rai Play
New call-to-action

ANED Verona, la nuova presidente è Diomira Pertini, nipote di Sandro

A pochi giorni dalla morte del Presidente Ennio Trivellin, giovanissimo partigiano deportato Sedicenne a Mauthausen, che ci ha lasciati dopo sette anni di Presidenza della Sezione di Verona, sabato 1° ottobre si è riunita l’Assemblea dei soci e delle socie che, dopo una doverosa, attesa e toccante commemorazione del Presidente, ha ragionato sul futuro dell’associazione, ora che i sopravvissuti e le sopravvissute dei lager non ne sono più l’asse portante e la Memoria delle deportazioni passa a chi si impegna a vivere l’antifascismo e a «percorrere una strada comune: quella della libertà indispensabile di tutti i popoli, del rispetto reciproco, della collaborazione nella grande opera di costruzione di un mondo nuovo, libero, giusto per tutti» (dal Giuramento di Mauthausen).

L’Assemblea ha ringraziato e salutato i consiglieri che, per motivi di età o di altre responsabilità, dopo aver dato per anni il proprio personale, disinteressato e importante apporto ad ANED non intendono riproporsi in Consiglio: Uda Mihel (familiare), Roberto Zamboni (familiare) e Sandro Campagnola che continueranno comunque a sostenere la Sezione.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Il Consiglio direttivo Provinciale rieletto

  • Tiziana Valpiana (familiare)
  • Alessia Bussola
  • Maria Spaziani (familiare)
  • Carlo Bonfante (familiare)
  • Fiorenzo Fasoli

I nuovi consiglieri

  • Dennis Turrin
  • Marco Menin
  • Antonietta Azzetti (familiare).

Per acclamazione l’Assemblea ha poi eletto Presidente Provinciale della Sezione di Verona Diomira Pertini, figlia di Eugenio, deportato e ucciso a Flossenburg, e nipote dell’ex Presidente della Repubblica Sandro Pertini.