Anche i Ristoratori Veneti in campo per l’Emilia Romagna

Martedì 30 maggio un furgone carico di generi di prima necessità raggiungerà Imola per consegnare alla Protezione civile e a gruppi di volontariato indipendenti il materiale raccolto dall'Associazione Ristoratori Veneto.

Associazione Ristoratori Veneto Emilia Romagna
New call-to-action

Martedì 30 maggio un furgone carico di generi di prima necessità, guidato da Antonio Leone e Alessia Brescia, presidente dell’Associazione Ristoratori Veneto, raggiungerà Imola per consegnare alla Protezione civile e a gruppi di volontariato indipendenti il materiale raccolto grazie alla generosità dei propri soci e dei cittadini che hanno aderito alla raccolta di beni primari, iniziata lunedì 15 maggio.

LEGGI ANCHE: Anche gli alpini veronesi in campo per l’Emilia Romagna

Associazione Ristoratori Veneto Emilia Romagna

L’iniziativa, resa possibile grazie al supporto di partner privati come Car Full Service di Valeggio sul Mincio, che ha messo a disposizione gratuitamente il veicolo e l’area di scarico e carico delle merci, è stata ribattezzata #noinonvilasceremosoli.

Iniziativa che ha preso voce anche in Francia, grazie ai sostenitori d’Oltralpe dell’associazione Ristoratori Veneto, i quali hanno reso nota la loro solidarietà e vicinanza all’Emilia Romagna.

Leopoldo Ramponi, vicepresidente dell’associazione: «Abbiamo deciso di sostenere il popolo con tutto l’impegno e le risorse possibili, e dare un contributo a chi in questo momento sembra essere stato dimenticato».

«Riceviamo costanti richieste di aiuto, soprattutto dalle zone montane, dai cittadini colpiti dall’alluvione che non sono stati raggiunti», ha dichiarato Giuseppe Fabbricatore, ristoratore del lago di Garda.

LEGGI ANCHE: Vandali a Cadidavid: Comune e comitato cittadini al lavoro

«Abbiamo il dovere di tendere la mano a chi non ha colpe, a chi è vittima di questa tragedia – ha concluso Brescia -. Le molte domande che ci siamo fatti sulla responsabilità dell’accaduto, pretendono delle risposte. Ringrazio tutte le persone che hanno reso possibile questa raccolta, soprattutto le aziende Polo di Soave, Agricola Valbusa di Valeggio sul Mincio, Parafarmacia le Contessine di Valeggio sul Mincio e Ideal Zoo di Villafranca, insieme a molti altri. Ringraziamo inoltre il nostro referente in Emilia, Angelo Pirani che ha messo a disposizione la sua abitazione non toccata dall’inondazione come centro di recupero per chi ha spedito direttamente dalle province di Padova, Treviso, Belluno, Venezia, consegnando i beni all’associazione nazionale volontari Alpini di Cento».

Chi volesse partecipare alla raccolta del materiale può farlo fino a questa sera, inviando un messaggio WhatsApp al numero 351 8264119.

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM