Anche a San Bonifacio i tamponi “drive-in”

Al via da oggi al Palaferroli di San Bonifacio la nuova postazione "drive-in" per i controlli a chiamata per il Covid-19.

IMAGO ECONOMICA CORONAVIRUS
Foto d'archivio.

Al via da oggi al Palaferroli di San Bonifacio la nuova postazione “drive-in” per i controlli a chiamata per il Covid-19.

«Il servizio è aperto esclusivamente alle persone individuate dal Servizio Igiene e Sanità Pubblica (S.I.S.P.) dell’Azienda Ulss 9 Scaligera, pertanto non è possibile recarsi al punto di prelievo di propria iniziativa, né è possibile prenotarsi per essere sottoposti a tampone» specifica l’amministrazione comunale dalla pagina Facebook istituzionale.

Inoltre, come negli altri ospedali del Veneto, sta riprendendo gradualmente anche l’attività ambulatoriale ospedaliera. Sarà possibile recarsi al Fracastoro per sottoporsi a visite ambulatoriali alle seguenti condizioni:

  • preventiva prenotazione obbligatoria al C.U.P.;
  • accesso consentito solo con 15 minuti di anticipo rispetto all’orario della visita prenotata;
  • accesso individuale, salvo in caso di minori o persone non autosufficienti;
  • obbligo di mascherina e guanti.

La Protezione Civile assicurerà il regolare afflusso degli utenti e il rispetto delle condizioni indicate.

LEGGI ANCHE: Aulss9, Girardi: «Stiamo attenti, il Covid non è finito, dobbiamo conviverci»

Nelle scorse ore il sindaco Giampaolo Provoli aveva pubblicato una comunicazione per i cittadini: «La situazione sanitaria legata al Coronavirus a San Bonifacio è ancora critica, in particolare si è verificato un aumento delle persone in quarantena positive, oggi 61, perlopiù legato alla loro attività professionale socio-sanitaria presso Ospedali o Case di Riposo. Questi contagiati hanno coinvolto altri 88 famigliari, o contatti stretti, e sono anche loro in quarantena. 2 sono invece i viaggiatori in quarantena fiduciaria».

«Sia con il Dpcm in vigore che con l’ultima ordinanza del governatore del Veneto Luca Zaia, si sono concessi alcuni alleggerimenti alle restrizioni fino ad ora imposte. Questi atti fanno appello al nostro senso civico e alla responsabilità personale; si vedono purtroppo però persone che si muovono senza la necessaria mascherina, guanti o soluzione igienizzante, inoltre si sta confondendo l’asporto con il consumo di generi alimentari in luoghi all’aperto. Questi comportamenti non sono accettabili né consentiti».

🔴 NR. 13 – 4 MAGGIO 2020 – AGGIORNAMENTO SULLA SITUAZIONE DEL CORONAVIRUS A SAN BONIFACIO 🔴Care concittadine e…

Posted by Comune Di San Bonifacio on Monday, May 4, 2020