Controlli nel weekend, Altamura: «Riscontro positivo»

Ai microfoni di Radio Adige Tv è intervenuto Luigi Altamura, Comandante della polizia locale di Verona, per fare un bilancio sul primo weekend di controlli nel centro storico della città.

Luigi Altamura, Comandante della Polizia Locale di Verona, a proposito del primo weekend di restrizioni, ha dichiarato: «I controlli sono stati molti, ma i cittadini hanno risposto bene e le sanzioni sono state pochissime. Abbiamo avuto un riscontro positivo, anche dal punto di vista delle tantissime informazioni che ci sono state richieste».

Leggi anche Primo weekend di presidi in centro, il bilancio del sindaco

Prosegue Altamura: «Tutto ciò era stato deciso per l’ordine e la sicurezza pubblica in sede di Comitato provinciale, con il Prefetto, il Questore, il Comandante dei carabinieri, il Comandante della Guardia di Finanza e naturalmente il sindaco. Questa attività verrà svolta proprio in base all’ordinanza e il tema ora è capire se rimaniamo in zona gialla o meno».

Sui controlli avvenuti da parte della polizia durante il periodo di lockdown commenta: «I controlli sono stati fatti a decine di migliaia, dall’inizio della pandemia: bisogna ricordare che le sanzioni sono state pochissime, proprio perché i cittadini veronesi hanno risposto bene. Ora bisogna ricordare che proprio la collaborazione e l’aiuto che ci danno cittadini e attività commerciali limita l’espandersi di questa pandemia».

Per quanto riguarda la reazione di esercenti e ristoratori, il comandante Altamura: «C’è un grandissimo aiuto da parte delle associazioni di categoria, che ringrazio pubblicamente per quello che stanno facendo anche in sede informativa. Hanno anche la nostra solidarietà, proprio perché questi provvedimenti vanno a colpire soprattutto il mondo della ristorazione e bar, con i quali non abbiamo nessun tipo di conflitto. C’è anzi un grandissimo appoggio da parte delle associazioni nella quasi totalità degli esercenti».

Il Comandante della Polizia Locale di Verona Luigi Altamura conclude parlando dei controlli durante le prossime settimane: «Le disposizioni vengono dal comitato provinciale per l’ordine pubblico e dal sindaco con cui c’è uno strettissimo contatto quotidiano. Proseguiremo con i controlli in base ai provvedimenti sia governativi, sia con le ordinanze regionali e sindacali».