Alta velocità, passi avanti a Vicenza

Va avanti il percorso della Tav in Veneto, in particolare a Vicenza. «È un’opera gigantesca che sarà utilissima non solo a Vicenza, ma per tutto il Veneto sulla quale, passo dopo passo, le caselle stanno andando tutte al loro posto» afferma l’Assessore ai Trasporti e Infrastrutture della Regione Veneto.

«Oggi è stato fatto un passo avanti determinante per la realizzazione dell’Attraversamento di Vicenza nell’ambito della tratta Verona-Padova alta velocità ferroviaria Torino-Milano-Venezia. Mentre molti parlano, la Regione lavora cercando e trovando concretezza e facendo squadra con il territorio». Così l’Assessore ai Trasporti e Infrastrutture della Regione Veneto commenta gli esiti dell’incontro, svoltosi oggi, con i Comuni di Altavilla Vicentina, Creazzo, Sovizzo, Torri di Quartesolo e Vicenza per il conseguimento della necessaria intesa sulla localizzazione delle opere nell’ambito del progetto preliminare del secondo lotto funzionale dell’Alta Velocità, denominato “Attraversamento di Vicenza”.

«Formalizzeremo questo passaggio con un atto di Giunta, necessario a sancire l’Intesa Stato-Regione in ordine alla localizzazione dell’opera, propedeutico alla chiusura dell’iter approvativo del progetto preliminare in virtù del quale il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti formulerà la proposta di approvazione del progetto al Comitato Interministeriale per la programmazione economica (CIPE)» sottolinea l’Assessore. «È un’opera gigantesca che sarà utilissima non solo a Vicenza, ma per tutto il Veneto sulla quale, passo dopo passo, le caselle stanno andando tutte al loro posto». 

Il provvedimento del CIPE chiuderà un iter che, nel corso degli anni, ha avuto uno sviluppo procedurale e progettuale complesso, e andrà ad aggiungere un altro importante tassello al pieno e funzionale completamento della nuova linea AV/AC Torino-Milano-Venezia, infrastruttura ferroviaria strategica da tempo considerata dalla Regione del Veneto di fondamentale importanza per risolvere i problemi di mobilità del territorio, in grado di assicurare una significativa riduzione dei tempi di percorrenza, l’alleggerimento della rete ordinaria, l’incremento della qualità e dell’affidabilità del servizio offerto.

Nello specifico, il progetto che interessa territorialmente i comuni di Altavilla Vicentina, Creazzo, Sovizzo, Torri di Quartesolo e Vicenza definisce l’ingresso e l’attraversamento del territorio della Città di Vicenza da parte della linea AV/AC in affiancamento alla linea storica.

In estrema sintesi il progetto preliminare del “2° Lotto funzionale “Attraversamento di Vicenza” contempla la realizzazione dei principali interventi: tratto di nuova linea AV/AC fino alla stazione centrale di Vicenza; interventi sulla linea storica al fine di consentire l’affiancamento della linea AV/AC e realizzazione della nuova Fermata Fiera.

Interventi nell’ambito della stazione centrale di Vicenza, nuova linea di Trasporto pubblico locale TPL (con bus elettrici) della lunghezza complessiva di circa 12 km dalla nuova fermata Fiera fino alla località Camisano; interventi di riassetto della viabilità funzionali a garantire un accesso rapido alla Stazione da ovest e da est, interventi idraulici tra cui la cassa di espansione sul torrente Onte. Il costo dell’opera è pari a 805 milioni di euro e risulta già finanziato per 150 milioni.

«Il prossimo passo è che il Governo faccia la sua parte e finanzi interamente l’opera» conclude l’Assessore regionale.