Alberto Zelger sarà candidato sindaco dei no-Green Pass “Verona per la libertà”

Alberto Zelger, già consigliere comunale con la Lega, si candida per le prossime elezioni amministrative. Sarà il candidato sindaco del comitato "Verona per la libertà", organizzatore delle manifestazioni no-green pass, no-vax e no-Draghi

Maurizio Cutolo, Francesca Menin, Alberto Zelger - Verona per la libertà
Maurizio Cutolo, Francesca Menin, Alberto Zelger alla presentazione del comitato Verona per la libertà

Il comitato “Verona per la libertà” annuncia la lista civica con candidato sindaco Alberto Zelger

Hanno partecipato a manifestazioni, riempito piazze e organizzato cortei. Ora i militanti del comitato “Verona per la libertà” hanno deciso di impegnarsi attivamente in politica, creando una propria lista per le prossime elezioni amministrative in città, previste in primavera. Il candidato sindaco, annunciato oggi, è Alberto Zelger, fino a oggi consigliere comunale della Lega, partito che ha lasciato.

Zelger questa mattina in piazza Bra, durante l’incontro fissato per presentare la lista alla stampa, ha letto il comunicato del comitato: «Da più di due anni è stato proclamato lo stato di emergenza, che ha permesso al governo di scavalcare le leggi ordinarie, a questo si è aggiunta l’emanazione di dpcm e decreti legge sempre più restrittivi, che hanno gradualmente cancellato i diritti costituzionali, colpendo una categoria dopo l’altra (sanitari, personale della scuola, esercito e forze dell’ordine, over50) con la richiesta di un passaporto sanitario per esercitare i diritti più elementari: proibiti lavoro, spostamenti, alberghi, ristoranti, bar, spettacoli, sport, negozi, eccetera».

LEGGI ANCHE: Anche a Verona i “No green pass”. Locatelli (Cts): «Manifestazioni ingiustificabili»

Manifestazione Verona No green pass no vax 12.11.2021 Draghi
Manifestazione a Verona venerdì 12 novembre 2021

«I partiti sembrano tutti allineati o fanno finta di opporsi per raccogliere voti tra gli scontenti. Anche a livello locale i nostri rappresentanti politici non alzano un dito e fanno finta di ignorare il problema. Ma è giunto il momento di portare la nostra voce anche dentro il palazzo» ha detto Zelger, consigliere comunale e presidente della Commissione bilancio.

«Abbiamo manifestato ogni settimana dal 24 luglio scorso in poi, nel silenzio della stampa e delle istituzioni; ora abbiamo deciso di “metterci la faccia”, scendendo in campo con una lista civica alle prossime elezioni amministrative, con lo slogan: “Scelte, non ricatti“, come riportato sul nostro logo. Il green pass non deve diventare una schedatura che divide gli italiani in buoni e cattivi, come fanno in Cina».

LEGGI ANCHE: No green pass, no vax e antigoverno di nuovo in piazza a Verona

Non è certo una scoperta, questa posizione di Zelger, che aveva già creato qualche imbarazzo a Palazzo Barbieri per le proprie posizioni contro il green pass e aveva aderito al “Coordinamento nazionale degli Amministratori Locali No Greenpass“.

«Il consigliere Zelger fin dall’inizio ha sostenuto questa battaglia» ha dichiarato Francesca Menin, portavoce di Verona per la libertà, spiegando il motivo della scelta del candidato.

LEGGI ANCHE: Cosa fare a Verona e provincia dal 29 settembre al 2 ottobre

La reazione del consigliere Bertucco

Michele Bertucco, consigliere comunale di Verona
Michele Bertucco

Michele Bertucco, consigliere comunale di Verona e Sinistra in Comune, reagisce così alla candidatura di Alberto Zelger: «Da liberista berlusconiano a sovranista salviniano e ora anche leader della cospirazionista galassia novax: la parabola di Albergo Zelger getta nuova luce sulla maggioranza del Sindaco Sboarina che è sempre di più una maggioranza di tipo “arlecchino”».

«Comunque, ora che Zelger è il candidato della lista novax mi auguro che Sboarina abbia il buon senso di revocargli gli incarichi a partire da quello di presidente della Commissione Bilancio, una delle più importanti perché tiene i cordoni della borsa».

LEGGI ANCHE: Ronco all’Adige, scontro frontale tra furgone e auto

I programmi del comitato Verona per la libertà

Di seguito si riportano i punti elencati da Alberto Zelger, embrione del programma elettorale. «Anche a livello locale si possono fare molte cose. Ne elenchiamo solo alcune, cui diamo la priorità, riservandoci di precisare il resto nel nostro programma elettorale».

1) contrastare tutte le forme di discriminazione e di emarginazione sociale, da attuare con  la resistenza passiva, con prese di posizione coraggiose e con opportuni stimoli rivolti  agli organi istituzionali regionali e nazionali; 

2) promuovere l’approfondimento giuridico e scientifico su tutto ciò che riguarda i vaccini e  gli effetti avversi, in un’ottica di trasparenza priva di conflitti d’interesse; 

3) aiutare l’economia di prossimità e di quartiere, per favorire le produzioni e il commercio  locali, scoraggiando gli acquisti online presso le catene multinazionali; 

LEGGI LE ULTIME NEWS

4) monitoraggio dei nuclei familiari in difficoltà e conseguenti azioni di sostegno; aiuti alle  nuove coppie con particolare riferimento allo sviluppo della natalità; iniziative per  sostenere la famiglia nel suo ruolo educativo, in collaborazione con gli istituti scolastici,  le scuole per l’infanzia e gli asili nido; 

5) iniziative finalizzate a rimuovere i vincoli, che ostacolano le visite ai familiari in ospedale  o nelle RSA, la fruizione dei servizi scolastici in presenza, l’accesso ai mezzi di trasporto  e allo sport, il ricovero dei senzatetto nei dormitori; promozione della ventilazione  meccanica controllata (VMC) nelle scuole; 

6) sinergie col mondo universitario per favorire un confronto di idee, libero dalle ideologie,  democratico e aperto alle diverse opinioni; 

7) tutela dell’ambiente e della vivibilità dei quartieri; tutela della salute per quanto riguarda  l’inquinamento elettromagnetico, favorendo l’informazione e la ricerca sugli effetti  biologici da elettromagnetismo (Piano delle antenne), libera da conflitti d’interesse.  

LEGGI ANCHE: Atv, si cambia per rispondere a ritardi e disagi

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv