Alberi instabili a Verona: nuove potature in Borgo Trento

Per favorire la trasparenza, ora sono disponibili sul sito di Amia le perizie di stabilità e l’elenco degli interventi sul patrimonio arboreo di Verona.

Amia cartelli alberi potature borgo trento

La cura dell’ampio patrimonio arboreo cittadino è continuo e costante e si concretizza in centinaia di interventi l’anno, tanto in centro città quanto nelle zone più periferiche, di controlli e test, potature, sostituzioni. Nell’ottica di una sempre maggiore trasparenza e puntuale rendicontazione dell’operato di Amia, da alcuni giorni i dettagli degli interventi più rilevanti si trovano direttamente online.

Nella pagina Verde Pubblico del sito www.amiavr.it, raggiungibile dall’home page, è attiva la sezione “Alberature” in cui sono a portata di click gli elenchi degli interventi e i pdf della documentazione di studio di ciascun albero da sostituire. Inoltre, il qrcode che rimanga alla sezione, è stampato e affisso su appositi cartelli informativi che vengono temporaneamente piantati anche in loco alcuni giorni prima degli interventi in programma.

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua

«La tutela del patrimonio arboreo cittadino è fondamentale ma altrettanto deve esserlo il rispetto della sicurezza e della pubblica incolumità e dunque alcuni abbattimenti, pur sempre supportati da altrettante nuove piantumazioni, sono inevitabili. Con questa rendicontazione puntuale di lavori e perizie, intendiamo coinvolgere nella condivisione delle informazioni tutti i cittadini interessati», spiega Roberto Bechis, presidente Amia.

La prossima settimana, indicativamente tra martedì e mercoledì tempo permettendo, è in programma un nuovo intervento in viale della Repubblica, in Borgo Trento. Nel primo tratto del lungo viale, lato Ponte Risorgimento, saranno potati alcuni ippocastani mentre altri sei che non hanno superato le indagini strumentali – prove di trazione e di tomografia; una sorta di fotografia della sezione del fusto alla base che permette di immortalarne precisamente le condizioni di stabilità – saranno sostituiti.

Da alcuni giorni, come è ormai prassi, sono stati affissi i cartelli informativi che riportano alle perizie di stabilità eseguite su ciascuna pianta soggetta a potatura o taglio. Nel frattempo, in accordo con il settore Giardini del Comune, saranno definite le nuove specie da mettere a dimora nella prossima stagione favorevole e dunque indicativamente dopo l’estate, con l’arrivo del freddo.

«Si tratta di un tempo d’attesa necessario, dettato dall’esigenza di rispettare i regolari ritmi della natura e tutelare così il benessere dei nuovi alberi», spiega Francesco Donini, Dottore Forestale, responsabile Verde verticale di Amia.

Tra gli altri interventi in corso in questi ultimi mesi, oltre a quelli effettuati nel parco antistante il Cimitero Monumentale, prosegue una serie di potature, abbattimenti e sostituzioni tra le alberature presenti nei cortili degli istituti scolastici, dove Amia sta lavorando ad uno screening di tutte le piante. Anche in questo caso, tutti i dettagli sono online sulla nuova sezione.

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato